Quello che ancora non sai sul noleggio a lungo termine

//   17 ottobre 2018   // 0 Commenti

audi-a3-sb

Il noleggio a lungo termine è, per le piccole e medie imprese, una formula decisamente vantaggiosa che garantisce la disponibilità di veicoli sicuri, ben tenuti ed efficienti in qualunque condizione, a prescindere dal numero di chilometri che devono essere percorsi. Con il long term rent si evita l’inconveniente più grande connesso al possesso di un’auto, che è quello relativo alla sua svalutazione: si stima che nel giro di cinque anni una vettura possa vedere il proprio valore ribassato fino al 75% in meno, il che rappresenta un grande problema quando si tratta di rivenderla.

Come funziona il noleggio a lungo termine

Attraverso la sottoscrizione di un contratto di noleggio a lungo termine, viene assicurata la manutenzione del veicolo: non solo quella ordinaria, ma anche quella straordinaria, cioè necessaria in caso di guasti o di incidenti. Ma non è tutto, perché il canone mensilecomprende anche la gestione dei sinistri, la sostituzione delle gomme usurate e il soccorso stradale. Per le imprese, poi, sono molto invitanti le agevolazioni fiscali di cui si può godere, con la deduzione delle spese e la detrazione dell’Iva che garantiscono rimborsi e risparmi di cui vale la pena approfittare.

Un’alternativa al leasing 

Che ci si rivolga a una società di noleggio auto Brescia o in qualsiasi altra città, il long term rent può essere considerato una valida e conveniente alternativa al leasing, una formula che ormai pare essere diventata quasi obsoleta. Attraverso la concessione in noleggio di uno o più veicoli – si può trattare di automobili, ma anche di moto, di furgoni o di camion – e al prezzo di un canone mensile fisso si ha la certezza di non dover pagare neppure un centesimo in più rispetto a quello che è previsto dal contratto per la gestione dei mezzi. Al di là del prezzo del carburante, infatti, tutti i costi possono essere pianificati in anticipo. Mentre il noleggio a breve termine può durare da un minimo di un giorno a un massimo di un anno, quello a lungo termine di solito oscilla tra i 12 e i 60 mesi.

La differenza con il leasing

Quando si parla di leasing, si fa riferimento a una specie di affitto del mezzo di trasporto: viene pagata dal cliente una rata mensile, e al termine del contratto si può decidere se aggiungere una maxi rata conclusiva per riscattare e comprare la vettura in maniera definitiva o restituirla. In sostanza, la società che offre l’auto in leasing anticipa l’importo in denaro che servirebbe per comprare il veicolo, e che viene restituito dal cliente di mese in mese attraverso le rate. Ecco perché è previsto il coinvolgimento di una banca o di una società finanziaria: dopo che il cliente ha individuato la vettura che desidera, si procede alla definizione della rata che dovrà essere versata.

Nel caso del leasing, il cliente è tenuto a pagare tutte le spese che hanno a che fare con la manutenzione della macchina, così come il bollo e la polizza assicurativa. Questa formula, per di più, comporta il versamento di un anticipo che deve avvenire all’atto della stipula del contratto. Con il noleggio, invece, non è richiesto alcun anticipo: si deve pagare solo il canone mensile senza altri costi nascosti o meno.

Un settore in crescita

I dati messi a disposizione dall’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici di Confindustria testimoniano la crescita del settore del noleggio delle auto e dei furgoni, con numeri in aumento sia dal punto di vista delle unità immatricolate che per ciò che riguarda il fatturato delle società specializzate.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *