Napolitano consegna i premi Leonardo 2011 per l’eccellenza Made in Italy

//   15 febbraio 2012   // 0 Commenti

napolitano premio leonardo 2011

Si è svolta lo scorso 25 gennaio al Palazzo del Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, la celebrazione della «Giornata della Qualità Italia», con la partecipazione dei rappresentanti del Comitato Leonardo Italian Quality Committee e di esponenti del made in Italy che, nei diversi campi, promuovono l’immagine, lo stile e l’eccellenza dell’Italia nel mondo.

Agli interventi del Presidente del Comitato Leonardo, Luisa Todini, del Vice Presidente della Confindustria, Diana Bracco, hanno fatto seguito le testimonianze del Presidente onorario della Fondazione Altagamma, Leonardo Ferragamo, e di Federica Giorgi, giovane allieva di Gucci, che hanno illustrato le finalità del progetto «Il successo nelle mani», e del Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, Mario Boselli. Successivamente è intervenuto il Ministro dello Sviluppo Economico , delle Infrastrutture e dei Trasporti, Corrado Passera.

Il Capo dello Stato ha quindi consegnato il «Premio Leonardo» 2011 a Piero Antinori, Presidente Marchesi Antinori, i «Premi Leonardo Qualità Italia» 2011 a Oscar Farinetti, Presidente e ideatore di Eataly S.p.A., Ugo Gussalli Beretta, Presidente di Fabbrica d’armi Pietro Beretta S.p.A., Maurizio Marinella, Presidente di Eugenio Marinella S.r.l., Claudio Luti, Presidente di Kartell S.p.A., Nicoletta Spagnoli, Amministratore delegato di Luisa Spagnoli S.p.A., Il ‘Premio Leonardo International’ 2011 all’imprenditore indiano Rajan Bharti Mittal, Vice Presidente e Amministratore Delegato della ‘Bharti Enterprises’, il ‘Premio Leonardo all’Innovazione’ 2011 a Federico Marchetti, Presidente e fondatore di ‘Yoox Group’, i Premi di Laurea promossi dal Comitato Leonardo e riservati a giovani neolaureati che hanno discusso tesi rilevanti per il successo del made in Italy. Il Presidente della Repubblica ha infine rivolto un saluto augurale ai presenti.

fonte: lapoliticaitaliana.it


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *