Poker live Italia: si parte il 30 novembre

//   21 luglio 2011   // 0 Commenti

Tasse al 3%, mille concessioni da 100 mila euro e partenza entro il prossimo 30 novembre. Sono le novità contenute nella manovra economica che consentiranno l’avvio dei tornei di poker «live» anche in Italia, al di fuori dei casinò.
I tornei dal vivo - previsti già nella Legge Comunitaria 2008 – sono stati «congelati» nel 2009, in attesa di un regolamento che dovrà essere approvato dai ministeri delle Finanze e dell’Interno.
La bozza preparata per regolare il gioco, riferisce Agipronews, prevede una quota massima di partecipazione a 30 euro, l’impossibilità di rientrare in gioco e di organizzare più tornei nella stessa giornata e nella stessa località. Le norme contenute nella manovra daranno l’ultima accelerata alla ripresa dei tornei e all’attività di un migliaio di circoli che potranno uscire da un insidioso «45372».
Il Governo prevede di incassare circa 110 milioni di euro fra il 2011 e il 2014. Assegnando almeno metà delle concessioni al prezzo di base, le entrate per lo Stato sarebbero di 50 milioni di euro nel 2011, mentre a partire dal 2012, quando il mercato sarà a regime, la raccolta annuale potrebbe volare sopra 1 miliardo di euro, con un gettito per lo Stato da 30 milioni l’anno.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *