Pista ciclabile del Sole, verso realizzazione tratto Rivoli – provincia di Trento

//   17 agosto 2011   // 0 Commenti

1523 2011 Pista ciclabile del Sole da TN a VR A1 214x300Prende sempre più corpo la pista ciclabile internazionale del Sole. L’assessore alle politiche della mobilità del Veneto Renato Chisso ha sottoscritto con il presidente della Provincia di Verona Giovanni Miozzi la convenzione finalizzata alla realizzazione del 3° Lotto della Pista per la parte dal confine della Provincia di Trento al capoluogo scaligero, relativo al tratto da Rivoli Veronese al Trentino.
L’intervento – ha ricordato Chisso – si colloca nell’ambito della costruzione dell’itinerario europeo Eurovelo 7, da Capo Nord a Malta. Il progetto in questione rappresenta di questa infrastruttura il terzo stralcio della ciclopista Adige – Sole e completa il percorso a nord dalla città di Verona al confine di Regione, realizzando il tratto tra la località Canale, in comune di Rivoli Veronese, e la località Mama d’Avio, in comune di Brentino Belluno, dove inizia l’esistente ciclabile della Provincia di Trento”.
L’iniziativa è inserita nella graduatoria degli interventi finanziabili con fondi comunitari FESR 2007-2013, relativa alle piste ciclabili in aree di pregio ambientale e in ambito urbano. “Per queste finalità – ha fatto presente Chisso – erano a disposizione 5 milioni di euro complessivi, che sono stati impegnati e assegnati ai primi sei enti locali in graduatoria, i cui progetti esauriscono le disponibilità finanziarie”. Tra questi figura appunto il tratto per il quale è stata firmata la convenzione attuativa, che prevede la copertura dei costi e le spese ammissibili, i modi di realizzazione dell’intervento, gli impegni del soggetto attuatore (la Provincia), le modalità di erogazione del contributo regionale e di eventuali acconti.
Il tratto da realizzare sarà lungo circa 16 km e la spesa necessari ammonta a 3,6 milioni di euro. La Regione, tramite i fondi europei, interviene con un contributo di un milione 440 mila euro, mentre la parte rimanente di 2,16 milioni sarà a carico dell’Amministrazione Provinciale. I lavori inizieranno nel maggio del prossimo anno e si concluderanno nel dicembre del 2013.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *