Perché le donne sono più social degli uomini? CPMvsLIKE alla scoperta del social marketing “in rosa”

//   30 settembre 2011   // 0 Commenti

cpmvslike settimana comunicazione 2011 milano

Perché le donne sono più social degli uomini? E come influenzeranno il mercato nei prossimi anni? Contano di più milioni di utenti o piccole comunità di influenzatrici? Come possiamo costruire una relazione proficua e duratura con le donne, vere protagoniste della Rete? Per cercare una risposta a queste e ad altre domande, TheGoodOnes, l’agenzia specializzata in social marketing, insieme a Secretary.it, ha pensato di organizzare nell’ambito de La Settimana della Comunicazione 2011, il dibattito “CPMvsLIKE. L’influenza delle donne nel social engagement”.

TheGoodOnes presenta l’esperienza di Secretary.it, la più ampia community di Assistenti di Direzione, influenzatrici e decision maker nei loro network sociali, per mettere al centro le donne e i loro comportamenti on line, per esplorare come, attraverso l’esperienza di Secretary.it, le loro attività di social networking generano un passaparola efficace sul web.

“CPMvsLIKE. L’influenza delle donne nel social engagement” è un confronto tra professionisti della comunicazione, aperto al pubblico, che già si delinea come l’evento di punta nell’ambito della Settimana della Comunicazione 2011.

Ci offrono il loro punto di vista:

Jessica Alessi – Fondatrice Secretary.it
Emilio Vignapiano – Head Social Marketing Mondadori
Marco Muraglia – CEO Starcom Italia
Alessandra Niada – Head Mkt&Comm Best Western ItaliA
Marco Marozzi – Fondatore TheGoodOnes
Patrizia Martello – Partner MemethicLab
Cosimo Palmisano – CEO Ecce Customer
Roberto Venturini – Digital Planner

Modera il giro di poltrone, Federico Pedrocchi, giornalista di Scienza per Radio24 e Progetto Triwù.

“CPMvsLIKE. L’influenza delle donne nel social engagement” si terrà giovedi 6 ottobre 2011, ore 18 al Blend Tower, Piazza 4 Novembre, 7 a Milano.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *