Pda e Arma dei Carabinieri, ultima speranza d’Italia

//   7 marzo 2012   // 0 Commenti

arma carabinieri 300x225Da cittadino di quanto detto sul Col. Bortoletti dal Gen. Sivori rimango esterefatto, basito. (vedi articolo “Miracolo veneto in Campania“) E allora capisco uomini come l’On Bianconi, il Prof Banchi, il Dr Mancianti e il Partito delle Aziende nella persona di Fabrizio Frosio, quando con orrore rifiutano uno Stato in pugno ai “banditi”! Mi domando quante ASL in Italia sono fonte di reddito per i “consulenti”? La discrezionalita’ di dare a chicchessia una consulenza determina e condiziona i partiti? E se fosse vero che esiste un asse fra un sistema pubblico asservito ad un sistema politico e viceversa, l’unica, ultima speranza e’ l’Arma dei Carabinieri, che guarda fatto strano vogliono distruggere con le nuove leggi europee in arrivo. Quindi se da una parte con sgomento ravviso nell’Arma l’ultima speranza, perche’ come dice il Gen Pappalardo essa puo’ individuare tutti i partecipanti ad un “sistema gelatinoso” come l’ha definito la Procura di Firenze, dall’altra vedo come unica speranza di rinascita della vera Politica l’affermazione di questo nuovo Partito delle Aziende che trascende la destra e la sinistra, per essere concretamente la giusta dimensione della realta’ quotidiana, ovvero la Famiglia come Azienda e quindi l’unico pilastro cui tutto deve ruotare intorno. La faccio breve. O l’Italia precipita nel baratro o l’Italia “se desta” e si leva di torno questo Governo, e porta al Governo il PDA, o l’Italia va’ incontro alla distruzione: da una parte milioni che spariscono e dall’altra tasse su tasse! Perche’ il Governo Monti non agevola il normale lavoro della Corte dei Conti dandogli con decreto Legge un potere che gli e’ stato sottratto dal Governo Prodi? E’ possibile ch’io in Tribunale per prendere un caffè’ con amici debba vedere i cancellieri stressati portarsi la penna da casa e anche la carta igienica, mentre fiumi di denaro se ne vanno in “consulenze”? E chi le paga le consulenze? Il cittadino col fucile puntato dello STATO! Basta! E’ tempo di civilmente rivoltarsi e ribellarsi aggregandosi al Partito delle Aziende che e’ l’unica vera nuova forza politica che chiama pane il pane e vino il vino. E’ tempo che gli italiani esigano un nuovo Stato, un vero Stato fedele ai cittadini, non schiavista dei cittadini. Quindi la speranza davanti alla desolazione e’ una sola! L’azione dell’Arma per vagonate d’arresti con prove inoppugnabili, senza guardare in faccia a nessuno e l’affermazione istituzionale del PDA al posto del PDL e anche del PD, essendo queste due formazioni politiche in parte inutili al cittadino, avendo dato prova del niente che sono nell’appoggiare il Governo Monti che anziche’ fare come il Col Bortoletti e quindi vero Governo Tecnico, si snoda come un serpente tra le tombe di coloro che hanno dato la vita per la Patria e quindi per quei cittadini cui ha gia’ tolto la pensione e la liberta’ del proprio denaro con il terrore di uno Stato di Polizia Tributaria… Che non vedo all’opera sui 600 milioni spariti e irrecuperabili con la stessa solerzia che la mia banca mi chiede di rientrare al 31 del trimestre di 400€ d’interessi o con la stessa cura che Equitalia esige il pagamento delle tasse! Evviva il PDA! Sogno o realta’ che sia! Salute al PDA e ai suoi coraggiosi eroici dirigenti! Che come armatura hanno la vera cultura dell’Italia, come scudo la loro moralita’, come spada l’amore per l’Italia! W l’ITALIA! W il Popolo italiano! W la Liberta’ dalla tirannia dei Poteri Occulti! Dei Poteri forti! W la democrazia! Quella vera, partecipativa! Quella che in Svezia ha costretto un consigliere comunale alle dimissioni per avere telefonato due volte a sua moglie dal comune! …


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *