Parte a Roma la grande avventura del Partito delle Aziende

//   28 novembre 2011   // 0 Commenti

foto

Con l’Assemblea Costituente all’hotel Capranica a Roma il 26 e 27 novembre sono stati determinati gli incarichi e individuati i dipartimenti e priorità del PDA, il Partito delle Aziende, movimento che vuole tutelare le Pmi e le famiglie che con il lavoro nelle piccole imprese rappresentano la maggior parte delle iniziative private.
Al dibattito hanno preso parte i delegati di ogni regione, perchè la nuova formazione politica non riguarda sono il Nord dove risiedono la maggior parte delle imprese, ma si rivolge a tutta la nazione distinguendosi da tutte le formazioni nate per tutelare interessi localistici. Anche l’ ex presidente della Camera Irene Pivetti ha portato il suo saluto auspicando che nuova linfa e voglia di fare possa stimolare l’azione di Governo e soprattutto rappresentare alle prossime elezioni quella nuova interpretazione del fare politica che, dal lontano 1994 dopo il crollo della prima Repubblica e l’esperienza di un bipolarismo che va ancora perfezionato, come una evoluzione e un ritorno alla politica del fare potrà essere fatto con una stagione nuova, dove ridotti i vantaggi della casta si dovrà pensare ad attuare le cose da fare per un rilancio vero dell’economia e dello sviluppo, qualunque sia l’esito del Governo Monti e della crisi in atto. Da lunedì, come ha dichiarato il Presidente Fabrizio Frosio, “lanceremo la sfida per tre fondamentali passaggi”:
1) Il blocco immediato delle esecuzioni di Equitalia per un anno;
2) Sospensione delle rate di mutui e leaseng per imprese e famiglie per un anno per dare fiato e soprattutto far sopravvivere aziende e famiglie alla crisi;
3) Sedere al tavolo delle trattative con il Governo dove le aziende sono ora rappresentate solo da Confidustria che ne rappresenta in realtà solo il 5%”.

Insomma il Pda è deciso nel dare battaglia e cercare consensi sia fra i delusi di Pdl e Lega ma soprattutto intercettare i tanti non votanti che fino ad oggi non si sono sentiti rappresentati dagli schieramenti in Parlamento. Ieri nella giornata di chiusura dei lavori dobbiamo purtroppo registrare l’intrusione di elementi facinorosi di Forza Nuova in attacco al Gen. dei Carabinieri Edoardo Sivori esponente del Pda ancora sottoposto alle accuse per fatti risalenti agli anni di piombo dai quali è stato scagionato: sembra che la violenza e il desiderio di vandalismo siano spesso il motore delle proteste di Forza Nuova…Una giornata nella quale anche il Presidente Berlusconi da Verona dove è intervenuto all’assemblea organizzata dall’ On. carlo Giovanardi ha telefonato al Presidente Pda Fabrizio Frosio ” battezzando ” dal ruolo di padre nobile del centro destra la neonata formazione ” che saprà anch’essa tutelare gli interessi degli italiani che non si riconoscono nella mentalità di ex comunisti che hanno sempre avversato la libera intrapresa e l’idea di una Italia veramente liberale“. Un forte interesse dei media infatti sia Tg1, Tg2, Rai 3, radio e tv locali hanno dato risalto a questa nuova realtà politica, in grado di ergersi a tutela degli interessi delle piccole imprese e dei lavoratori senza i quali nessuna iniziativa imprenditoriale, anche la più piccola, potrebbe esistere e proliferare; in Italia sono milioni le partite Iva che con la crisi incontrallabile dei mercati rischiano di scomparire mettendo definitamente fine al sogno di chi ogni giorno eroicamente alza la saracinesca della propria attività, con il Pda le speranze di mantenere vivo il sogno sono aumentate.390209 166545193444501 100002670655839 258918 1076570178 n

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *