Padova e Terme Euganee, turismo in crescita

//   1 ottobre 2011   // 0 Commenti

abano terme

Un buon avvio per la stagione turistica 2011 nell’intera provincia di Padova con + 9% di arrivi e + 5,11% di presenze nei primi sei mesi rispetto ai dati dell’anno 2010. Per entrambi gli ambiti turisticamente rilevanti del territorio provinciale va sottolineata comunque la sempre maggior complessità nella lettura dei flussi turistici: arrivi e presenze sono un indicatore sempre utile, ma per comprendere pienamente l’andamento dell’economia turistica è necessario misurare e valutare sempre più elementi quali le politiche commerciali delle singole strutture e la redditività di tutta la filiera turistica.
L’ambito Terme-Colli risulta fortemente caratterizzato dall’andamento del Bacino Termale Euganeo che nei primi sei mesi dell’anno ha registrato un + 6,20% degli arrivi ed un + 2,37% delle presenze. Sull’incremento di arrivi e presenze continua l’incidenza positiva del pubblico italiano che nel Bacino Termale ha fatto registrare un + 7,18% degli arrivi e un + 3,77% delle presenze a conferma di una tendenza già in atto da diversi anni. Per quanto concerne gli stranieri + 4,42% negli arrivi e + 0,92% nelle presenze lasciano intravvedere una leggera ripresa grazie soprattutto ai francesi e agli svizzeri mentre permane il trend negativo di Austria e Germania.La costante riduzione della permanenza media è un altro elemento che sembra confermare la tendenza in atto nel mercato turistico: nel complesso dei primi sei mesi dell’anno la permanenza media alle Terme, per la clientela italiana è di 3,55 giornate mentre si attestano sulle 6,13 giornate per il pubblico di altre nazionalità.
Per quanto concerne l’ambito Padova, che comprende la città capoluogo e gli altri Comuni della Provincia (esclusa l’area terme-Colli Euganei) si è riscontrato + 10,88% di arrivi e + 11,17% nelle presenze. La città capoluogo registra + 8,20% di arrivi e + 9,28% di presenze e, dopo alcuni anni di trend positivo di italiani, in questi primi sei mesi si registra una flessione (- 3,67% negli arrivi e + 0,10% nelle presenze), mentre gli stranieri fanno registrare + 24,10% di arrivi e + 22,83% di presenze, con tedeschi e francesi a guidare la classifica a conferma che Padova è sempre più caratterizzata anche da un turismo culturale e leisure oltre che da quello di avvicinamento a Venezia o per gruppi (India, Stati Uniti, Cina). Nella prima parte dell’anno bene anche per gli altri Comuni del territorio padovano, con un +17,74% negli arrivi e un + 16,15% nelle presenze; segni positivi sia per gli italiani che per gli stranieri.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *