Omicidio stradale, Zaia: “Ben venga questa idea”

//   17 agosto 2011   // 1 Commento

Omicidio stradale 300x150Ha suscitato numerose reazioni la proposta del Ministro Maroni sull’eventuale introduzione del reato di omicidio stradale dopo l’ennesimo incidente mortale provocato da un autista in stato di ebrezza il giorno di Ferragosto. Un decreto che, a nostro avviso, sarebbe più che giusto: troppe le morti ingiustificate sulle nostre strade, mentre i killer dell’asfalto rimangono perlopiù impuniti. Dello stesso avviso il il presidente del Veneto Luca Zaia: ”Ben venga questa idea. Io dico sì alla proposta di introdurre il reato di omicidio stradale: un conto è la disgrazia, l’omicidio colposo che purtroppo può capitare; altro discorso è invece quello che riguarda chi provoca vittime perché guida l’automobile sotto gli effetti della droga o ubriaco”.
Zaia ha ricordato nell’occasione gli interventi e le campagne di guida sicura dei quali era stato fautore quando era presidente della Provincia di Treviso, “campagne per la sicurezza con le quali abbiamo anche vinto un paio di premi”. Riferendosi poi all’incidente mortale causato da un guidatore ubriaco che aveva imboccato l’autostrada contromano, Zaia ha riferito di una soluzione tecnica adottata negli Stati Uniti e che potrebbe essere utilizzata anche in Italia: una fila di chiodi innocui per chi la percorre nel giusto verso, ma che forano tutte le gomme se si procede in senso inverso.

Introdurresti il Reato di OMICIDIO STRADALE?

loading Loading ...


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. Pingback: Oltre il danno anche la beffa

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *