Renato Bianchi vende azienda ai cinesi e regala 1 mln ai dipendenti

//   28 dicembre 2011   // 0 Commenti

renato_bianchi

Il protagonista di questa vicenda è Renato Bianchi, settantacinquenne ex titolare della CB Ferrari, azienda che dal 1966 produce macchine fresatrici di precisione che servono per la produzione di pale per turbine, ed esporta circa il 70 per cento del proprio prodotto.

renato bianchi1“Se la CB Ferrari è cresciuta negli anni e, in un momento di crisi economica, ha trovato dei compratori disposti a rilanciarla sul mercato mondiale, è soprattutto grazie ai miei dipendenti che hanno investito tanto in questa azienda. Ho ritenuto giusto esprimere loro la mia riconoscenza”, ha dichiarato Bianchi al quotidiano La Provincia di Varese.

Ma quello della CB Ferrari non è l’unico caso in Italia. A ottobre Leonardo Del Vecchio, presidente di Luxottica, aveva festeggiato i 50 anni dalla fondazione dell’azienda, regalando ai dipendenti, sempre secondo il criterio dell’anzianità di servizio, 7 milioni di euro in azioni. 350 mila titoli che erano detenuti nel portafoglio dalla società dell’imprenditore bellunese sono così finiti nelle mani dei dipendenti, senza esclusioni, dall’operaio al dirigente, che sono diventati titolari di pacchetti dalle 15 alle 90 azioni (che a ottobre valevano 20 euro l’una).


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *