OLTRE 1200 I COMUNI ITALIANI AFFILIATI AL CEV

//   28 novembre 2016   // 0 Commenti

image2

Sono 1212 i comuni italiani, con buona percentuale tra Emilia Romagna, Veneto e Lombardia, i comuni e le istituzioni assistenziali che sono confluiti nel Cev, il Consorzio per l’Energia, che anche nel 2017 guarderà a queste regioni per trovare nuove affiliazioni.

Dopo l’approvazione del bilancio Cev, il Consorzio al servizio degli enti locali, per il 2017 non solo ha nuovi progetti legati all’efficientamento energetico ma sarà anche una centrale di committenza di beni vari, legati sempre a pervenire alla riduzione dei costi e miglioramenti delle performances dei piccoli comuni cui il Cev ha sempre operato, con soddisfazione generale. “ Il Cev”, dice il presidente Gianfranco Fornasiero “che raggruppa 1212 comuni italiani di cui oltre 350 nel solo Veneto,, ha recentemente adottato una profonda riorganizzazione ponendosi nuovi obiettivi strategici con l’unico scopo di continuare ad essere strumento che permette ai comuni, soprattutto quelli di minore dimensione, di affrontare con successo progetti di risparmio e di efficienza. Consolidare i nostri obiettivi, fornire assistenza ai nostri comuni affiliati, essere sempre presenti ai loro fabbisogni. Il traguardo è di operare come se si fosse solo un ente grande come i 1212 comuni messi insieme, sia quando si tratta di aggregare i bisogni o di rivolgersi al mercato per l’acquisto di beni e servizi o di bussare alla Banca Europea Investimenti per ottenere finanziamenti a fondo perduto per la riqualificazione energetica della rete di illuminazione pubblica o degli edifici pubblici, dalle palestre alle scuole, o di attuare piani di formazione del personale tecnico ed amministrativo. Esattamente come faremo il prossimo anno quando presenteremo alla Bei domanda per ottenere finanziamenti a valere su fondi Elena. Quello che è certo è vogliamo crescere anche in zone dove siamo meno presenti e che il nostro impegno, grazie anche ad un rinnovo di squadra, sarà massimo.”. Il Cev fa notare che nel 2016 per gli appalti pubblicati non vi è stato alcun ricorso, che 2903 sono i fornitori dalla pubblicazione dell’albo, 270 i comuni aderenti al servizio e sono stati transati a sistema oltre 31 milioni di euro dall’inizio del servizio. Il Cev ha chiuso il bilancio con ricavi dalla gestione caratteristica per 3,285 milioni di euro.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *