Olimpiadi: la crisi non risparmia neanche Londra

//   25 luglio 2012   // 1 Commento

Logo Olimpiadi Londra 2012

olimpiadi londraQuando mancano ormai una manciata di ore all’apertura dei giochi olimpici, non tutto sembra andare per il verso giusto, lì oltremanica…

Sorvolando sul taglio di 30 minuti nella cerimonia inaugurale diretta da Danny Boyle (regista di “The Millionaire”), curiosi retroscena spiccano ai nostri occhi se solo ci inoltriamo dietro le quinte dell’organizzazione olimpica:

-il caso “sicurezza” ha indignato tutta l’opinione pubblica: alla cronica mancanza di personale (privato e dunque molto dispendioso in termini economici) si aggiungono le minacce terroristiche non solo del mondo islamico, ma anche dell’italianissimo FAI (Federazione Anarchica Italiana); per cercare di arginare il panico sono sbarcati a Londra persino delle squadre dell’FBI americana;

-il caso “economico” è in netto contrasto con la crisi finanziaria dell’Europa e del mondo intero: se un biglietto per assistere alla cerimonia inaugurale costa la bellezza di 2.000 sterline (circa 3 mila euro)…non c’è da meravigliarsi se i ticket invenduti superano il milione di unità.  Inoltre tutti gli alberghi hanno rialzato le loro tariffe in vista dei giochi olimpici, arrivando persino, in alcuni casi, a raddoppiare i prezzi delle loro camere (già di per sè…poco economiche!). Ultimo tra gli scandali legati all’economia: l’obbligo di usare le sole carte di credito VISA in tutti gli impianti olimpici…un bel business per lo sponsor ufficiale dei giochi!

-il caso “viabilità” è stato più volte posto sotto l’cchio del ciclone: agli aereoporti strapieni si aggiunge la denuncia del “Der Spiegel” (noto quotidiano tedesco) che rimprovera Londra di avere una metropolitana vecchia e non adeguata ad ospitare un milione di passeggeri al giorno. Ovviamente i bookmakers britannici, ricchi di humor, non si sono lasciati sfuggire quest’imperdibile occasione: l’ipotesi che un atleta non raggiunga in tempo le gare, citando come causa l’inefficienza dei mezzi di trasporto pubblico…è quotata soltanto a 2.00 (ipotesi dunque che riscuote il 50% di probabilità secondo gli allibratori).

-il caso “meteo” affligge da sempre la capitale britannica…la possibilità che alcune gare vengano annullate, revocate, ritardate…non sembra preoccupare gli organizzatori dei giochi, non come gli scommettitori almeno; in Gran Bretagna si può infatti scommettere sulla temperatura dell’atmosfera durante i giochi olimpici, se ci sarà o meno la pioggia…si può persino pronosticare che la fiamma olimpica venga spenta dalle precipitazioni (quota 25); ma la quota senza dubbio più fantasiosa (ed anche la più alta) riguarda l’ipotesi che il tedoforo (colui che accenderà la fiamma, detta “teda”) abbia in mano un ombrello nel momento in cui accende la fiamma olimpica: scommettendo 2€ su questa assurda quota se ne vincerebbero addirittura 1.000!

Venerdì 27 Luglio (giorno dell’inaugurazione) non ci sarà dunque da stupirsi se vedrete gente felice di inzupparsi sotto un temporale londinese…chissà che non abbiano giocato anche loro…la quota “umbrella”!


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. By vito, 19 luglio 8962

    grazie per le informazioni dettagliate, continua a in formarci sempre.

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *