Al via il VI Festival del Cinema di Roma, apre “The Lady” di Luc Besson

//   27 ottobre 2011   // 0 Commenti

festival cinema roma

film luc bessonIl programma della giornata prevederà inoltre, nella mattina, le proiezioni dei film David di Joel Fendelman e Hasta la vista di Geoffrey Enthoven in concorso nella sezione Alice nella città. Fuori Concorso, nella stessa sezione, Dudamel: Let the Children Play di Alberto Arvelo.

In serata, primo lungometraggio fuori concorso per la sezione L’Altro Cinema | Extra:Turn me on, Goddamit di Jannicke Systad Jacobsen. Verrà inoltre proiettato A Matter of Life and Death di Michael Powell e Emeric Pressburger, uno dei due film scelti dal compositore Michael Nyman per la retrospettiva “Punks & Patriots”, nella sezione Occhio sul Mondo|Focus.

Film, incontri, mostre, omaggi, installazioni: sin dalla nascita, il programma del Festival concilia vocazione popolare e qualità della proposta culturale, in un mix che ha portato ad uno straordinario successo di pubblico.Durante il Festival, i 1300 mq del viale che conduce alla spettacolare Cavea dell’Auditorium saranno trasformati in uno dei più grandi red carpet del mondo, una passerella unica dove sfilano le stelle del cinema internazionale, ma anche gli spettatori, veri e propri protagonisti dell’evento.

Accanto agli spazi dell’Auditorium sorgerà il Villaggio del Cinema, un complesso di oltre 6.000 mq, costituito da tensostrutture, padiglioni e stand in acciaio e vetro appositamente realizzate per la manifestazione e i suoi visitatori.

Le location della VI edizione del Festival.

Il Mercato Internazionale del Film si svolgerà nella zona di Via Veneto, la strada simbolo del cinema italiano, fra l’Hotel Bernini Bristol in piazza Barberini, The Space Cinema Moderno di piazza della Repubblica e il Cinema Fiamma in via Bissolati.

La Casa del Cinema (largo Marcello Mastroianni) sarà il quartier generale della Fabbrica dei Progetti – New Cinema Network, il mercato di co-produzione del Festival, e ospiterà la rassegna “Decamerone Italiano”, curata da Marcello Veneziani nell’ambito del programma “150° anniversario: viaggio nell’identità italiana”, oltre alla rassegna di documentari italiani Off Doc. Qui si terrà, inoltre, la mostra fotografica di Fabio Lovino dedicata ai protagonisti del cinema italiano, dal titolo “Fabio Lovino. Una Festa Mobile. Ritratti di Cinema, Attori, Amici”, mentre il 4 novembre avrà luogo la tredicesima edizione del Premio Internazionale Cinearti “La Chioma di Berenice”.

L’Auditorium Conciliazione, invece, sarà il teatro dello spettacolo “Ciak si gira!”, prodotto dalla Murciano Iniziative, che vedrà protagonista Arturo Brachetti, il più grande artista trasformista del mondo, in una performance con un repertorio di ottanta trasformazioni che trascinerà il pubblico in un viaggio affascinante tra i più noti personaggi del cinema e della tv. Lo show, diretto da Serge Denoncourt, porterà in scena una parata di stelle da fare invidia a una cineteca, da Charlie Chaplin a Gene Kelly, passando per King Kong e Biancaneve.

Il MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo (via Guido Reni) accoglierà una maratona di Videoarte, i corti realizzati dagli studenti della Scuola di Cinema e Televisione dell’Università di Tel Aviv (TAU), oltre alla mostra del collettivo “The Otholit Group”.

Al museo dell’Ara Pacis (lungotevere in Augusta) si terrà la mostra “Audrey a Roma. Esterno giorno”, prodotta da Roma Capitale.

Nelle sale cinematografiche di The Space Cinema Moderno e dell’Embassy sarà possibile assistere alle repliche delle proiezioni della Selezione Ufficiale, di Alice nella città e de L’Altro Cinema | Extra.

Il Centro Culturale Elsa Morante (piazzale Elsa Morante), gestito da Zètema progetto Cultura, ospiterà nei giorni del Festival la “Vetrina dei giovani cineasti italiani”, organizzata dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri con la Fondazione Cinema per Roma.

Al Palazzo delle Esposizioni di via Nazionale si terrà la proiezione speciale del film La strada di Paolo, diretto da Salvatore Nocita.

La piattaforma Digital Life 2, prodotta da Romaeuropa, si articolerà in tredici installazioni sparse su tutto il territorio romano, dall’Opificio Telecom Italia di Via dei Magazzini Generali all’Ex GIL a Trastevere, passando per gli eventi live del Palladium Università Roma Tre di piazza Bartolomeo Romano. Sempre al Palladium, il 4 novembre, si inaugurerà l’ottava edizione del “Viedram Visual Cultural Fefèstival”.

A San Lorenzo, storico quartiere della Capitale, presso l’Associazione CinemAvvenire è previsto il cineconcerto dei Supershock sulle immagini del film Nosferatu (1922) di Murnau; l’Istituto Roberto Rossellini, in via della Vasca Navale, ospiterà il workshop “Cinema e Sogni: la malattia oncologica nell’immaginario”, mentre nella suggestiva cornice del Parco Regionale dell’Appia Antica si terrà la mostra “Quo Vadis?”, che illustrerà attraverso una serie di film famosi la Storia della celebre via Appia; sul lungotevere in Augusta, presso la Galleggiante Soc. Romana di Nuoto 1889, l’Associazione Diletta Vittoria conferirà a Stefania Sandrelli il “Sampietrino d’Oro Marguttiano”, mentre al Salinsbury Lecture Theatre in via Antonio Gramsci l’Accademia Britannica presenterà il programma video “Responding to Rome”.

Anche la Provincia di Roma sarà coinvolta nelle molteplici attività del Festival: a Zagarolo, presso Palazzo Rospigliosi, si inaugurerà la terza edizione di “Risonanze”, sempre dedicata ad Angelo Frontoni, nell’ambito della rassegna “I Grandi di Zagarolo” in ricordo di Angelo Infanti.

Il 6 Novembre, infine, il Festival celebrerà, tornando all’Auditorium, il “Tribute to Nino Rota” firmato dal musicista francese Richard Galliano, in Sala Santa Cecilia, prodotta dalla Fondazione Accademia Nazionale di Santa Cecilia e Romaeuropa.

Inoltre l’edizione 2011 del Festival pensa anche al Sociale e all’Ambiente. Solo alcuni degli eventi:

LA CAMPAGNA DI AMREF STAND UP FOR AFRICAN MOTHERS AL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA
“Nessuna donna dovrebbe rischiare la vita per dare la vita”. È questo il messaggio della campagna internazionale di Amref Stand Up for African Mothers, sostenuta dal Festival Internazionale del Film di Roma che ospiterà un evento della Onlus all’interno del Villaggio del Cinema all’Auditorium. Nell’Africa sub-sahariana 1 donna su 16 muore durante la gravidanza o il parto (in Europa 1 su 30.000), il 70% delle donne africane non ha accesso a cure prenatali e metà delle nascite avvengono in casa senza assistenza medica (95% in Sudan). Più di un milione e mezzo di bambini africani perdono ogni anno la mamma. La campagna Stand Up for African Mothers di Amref vuole aumentare la consapevolezza universale su questo problema e sul ruolo della donna per la salute delle comunità. Entro il 2015 Amref in Africa formerà 30.000 ostetriche per ridurre del 25% la mortalità materna. Ambasciatrice d’eccezione della campagna Caterina Murino.
“Noi vogliamo costruire un futuro in cui le donne africane siano padrone del proprio corpo e possano fare delle scelte; possano decidere quando avere un bambino, e anche se desiderano averne uno; un futuro in cui possano avere accesso a cure di qualità durante la gravidanza ed il parto”.
A.N.G.E.L.S. – ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIOVANI ENERGIE LATRICI DI SOLIDARIETÀ
A.N.G.E.L.S. – Associazione Nazionale Giovani Energie Latrici di Solidarietà è l’ONLUS che si riferisce agli obiettivi di tutela della Convenzione Internazionale sui Diritti per l’Infanzia. Le attività prevedono assistenza sanitaria in Italia per bambini malati o gravemente feriti provenienti dalle zone di guerra oltre ad attività che promuovono la pace e la solidarietà tra i popoli. A.N.G.E.L.S. collabora con il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano e l’Aeronautica Militare per l’assistenza dei piccoli pazienti e delle famiglie e con la Regione Lazio e l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” per le cure mediche. Il 3 Novembre alle 19, presso la propria dimora di Palazzo Ruspoli a Roma, il Principe e la Principessa Ruspoli invitano ospiti selezionati per contribuire a salvare la vita ai bambini malati che attendono le cure di A.N.G.E.L.S. Per partecipare a questo esclusivo appuntamento di solidarietà inviare una mail ad info@loveangels.it o telefonare allo 06.97657109 indicando i propri dati completi per ricevere l’invito da presentare all’ingresso. Durante il cocktail saranno sorteggiate opere d’arte donate da artisti italiani, israeliani ed arabi.
SERATA EVERY ONE: LA CAMPAGNA DI SAVE THE CHILDREN PER DIRE BASTA ALLA MORTALITÀ INFANTILE
Una serata del Festival sarà dedicata alla campagna Every One per sensibilizzare il pubblico sulle drammatiche morti, ogni anno, di quasi otto milioni di bambini sotto i 5 anni. Le star del film in programma, con i testimoni dell’Organizzazione, percorreranno il red carpet con in mano un palloncino rosso che rappresenta la vita di un bambino. Ogni 4 secondi un bambino muore per cause facilmente prevenibili: complicazioni neonatali, polmonite, diarrea, malaria, morbillo che si possono evitare con semplici soluzioni a basso costo, come vaccini, zanzariere, antibiotici. Per combattere la mortalità infantile e portare assistenza nei luoghi più remoti della terra, Save the Children ha lanciato nel 2009 la Campagna Every One e ha deciso di impegnarsi concretamente a salvare ogni anno 500mila bambini, entro il 2015.

Per informazioni su biglietti e programmazione eventi e’ possibile consultare la pagina del sito www.romacinemafest.it.

 


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *