Nuova Hyundai i10: concretezza asiatica, stile europeo

//   10 giugno 2014   // 0 Commenti

Hyundai_i10_2014

La nuova i10 è la nuova proposta d’accesso della gamma Hyundai e, rispetto alla precedente generazione, vanta una lunga serie di migliorie tecniche ed estetiche che la pongono in diretta concorrenza con la regina del mercato, ossia con la Fiat Panda.

Com’è fatta la Hyundai i10

La nuova Hyundai i10 è stata progettata completamente in Europa e viene prodotta all’interno di uno stabilimento ipertecnologico nel quale vengono assemblate oltre 200.000 vetture ogni anno. La lunghezza della vettura è di 367 cm, ossia ben 8 in più rispetto alla i10 di prima generazione, rispetto alla quale la nuova risulta anche più larga di 7 centimetri e più bassa di 5. Le nuove misure della i10 contribuiscono a rendere più matura l’immagine della piccola coreana, conferendole un aspetto distante da quella da piccola monovolume che caratterizzavano la prima serie.

Alla gradevolezza dell’aspetto esteriore contribuisce anche un design complessivamente slanciato, contraddistinto da un passo molto lungo e dalle eleganti e caratterizzanti nervature che solcano il frontale e la fiancata.

Sul muso spiccano i fanali dalla forma appuntita e piuttosto elaborata, collegati da una piccola feritoia su cui campeggia il marchio Hyundai. Accanto alla grande calandra trapezoidale, invece, si trovano le luci diurne a led, che fanno a loro volta da cornice ai fari fendinebbia.

La coda è piuttosto raccolta e caratterizzata dal coperchio del baule scavato all’interno del grintoso paraurti posteriore.

L’interno

Hyundai i10 Interni 300x201L’abitacolo della i10 è piuttosto razionale: ogni dotazione è collocata esattamente dove la si cerca e lo spazio è abbondante in tutte le direzioni. Ciò che sorprende dell’abitacolo della nuova i10 è proprio l’ottimo sfruttamento dei volumi interni che consente di accogliere anche adulti di altezza superiore al metro e 80 senza costringerli toccare il tetto con la testa o a sfiorare con le ginocchia il cruscotto o la spalliera del sedile anteriore.

Anche lo spazio riservato ai bagagli è sufficiente alle esigenze di una famiglia. A tal proposito, occorre però sottolineare come l’altezza della soglia di carico renda faticoso stivare borse e valigie all’interno del pur grande e capiente baule.

All’ottimo sfruttamento degli spazi si somma l’attenzione riservata dai tecnici della Hyundai al confort dei passeggeri. Le sospensioni sono regolate in maniera tale da smorzare adeguatamente qualsiasi asperità del fondo stradale senza mortificare il piacere di guida: la piccola vettura coreana è infatti agile e piuttosto gradevole nella guida, nonostante la taratura morbida delle sospensioni.

Alla guida, inoltre, può apprezzarsi lo sterzo leggero in manovra e ben stabile alle alte velocità. Ammirevole è anche il livello di silenziosità e la dotazione di sicurezza della Hyundai i10, che include l’ESP e sei airbag anche sul modello base.

I motori

Per chi volesse acquistarla (anche in rete sul sito automobile.it) la nuova Hyundai i10 è disponibile con il 1.0 tricilindrico a benzina da 66 cv e con il 1.2 a quattro cilindri da 87 cv. In alternativa ai propulsori alimentati a benzina è possibile optare per il 1.0 a benzina e gpl con 69 cv.

I prezzi partono dai 9850 euro della versione base con il 1.0 a benzina e arrivano ai 14.450 euro della serie speciale Go!Brasil con il motore 1.2 a benzina ed il cambio automatico.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *