Nuova agenda per il clima: dal Summit in California le ultime direttive

//   17 settembre 2018   // 0 Commenti

clima-e-sostenibilita

Sviluppo sostenibile e cambiamenti climatici sono sempre più legati tra loro, del resto, le politiche climatiche sono tanto più efficaci quanto più sono integrate in strategie ampie, progettate per rendere più sostenibili i percorsi di sviluppo nazionali e regionali.

Proprio a tal proposito, a conclusione del Global Climate Action Summit in California, i leader di moltissime aziende, le amministrazioni locali e la società civile hanno assunto oltre 500 impegni e concluso in atto nuovi e dettagliati piani comuni per ridurre le emissioni globali. Il vertice si è concluso con un appello ai governi affinché cresca l’ambizione delle politiche climatiche per garantire a tutti un futuro sostenibile. “In questa settimana è cresciuto lo slancio verso un’azione audace al prossimo round dei colloqui sul clima delle Nazioni Unite”, ha detto Manuel Pulgar-Vidal, leader delle pratiche climatiche ed energetiche globali del WWF e membro del comitato consultivo del Summit. “Una marea di aziende e governi locali hanno intensificato i propri sforzi per affrontare la sfida climatica. Ora i governi possono arrivare in Polonia con un maggiore slancio e trovare il coraggio di impegnarsi per ridurre maggiormente le emissioni, in modo da avvicinarci all’obiettivo di limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi centigradi”. Sotto le insegne della 30×30 Forest, Food and Land Challenge, il WWF e un’alleanza di oltre 100 ONG, aziende, governi statali e locali, gruppi indigeni e comunità locali hanno diffuso 17 impegni per far progredire l’agenda delle foreste, del cibo e per arrestare il consumo di suolo. Il suolo – e il modo in cui lo usiamo – rappresenta, infatti, la seconda fonte di emissioni, ma può fornire fino al 30% delle soluzioni climatiche necessarie per raggiungere gli obiettivi di Parigi. I nuovi impegni aiutano a migliorare i sistemi alimentari, a migliorare il ripristino dei luoghi, la conservazione e la resilienza delle terre libere e di quelle impegnate per attività agricole oltre che a sbloccare nuovi finanziamenti e tecnologie per il settore. “

Inoltre, da aprile, quasi 500 membri della coalizione We Are Still In hanno presentato piani e dettagliato 300 nuovi impegni per aumentare le azioni per il clima. Cinquanta impegni sono inerenti alle energie rinnovabili e ai veicoli elettrici.

clima e sostenibilità 150x150


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *