Numero di “Statistiche Flash” dedicato a tecnologie e Pubbliche Amministrazioni

//   9 gennaio 2012   // 0 Commenti

PA 300x176Il 73% delle aziende venete ha utilizzato internet per ottenere informazioni dalla Pubblica Amministrazione e per scaricare moduli, il 47% per inviare i moduli compilati e il 40% ha concluso un’intera procedura on line. A evidenziarlo è l’ultimo numero del 2011 della pubblicazione mensile della Direzione Sistema Statistico della Regione “Statistiche Flash”, dedicato al tema dell’utilizzo delle tecnologie negli enti pubblici. Dall’elaborazione dei dati emerge che, a livello europeo, le imprese venete e italiane risultano più aperte verso le nuove tecnologie: la regione italiana con la quota più bassa di aziende che hanno richiesto informazioni via web (Marche, 61,4%) è comunque superiore alla media europea (61%). L’incontro telematico fra cittadini e PA non raggiunge invece gli stessi risultati. Nonostante la quota di famiglie venete che possiede un computer sia in continuo aumento (16% nel 2000, 55% nel 2010), nel 2010 poco meno del 38% delle persone che hanno usato internet ha dichiarato di essersi collegato per cercare informazioni dai siti web degli enti pubblici, valore che è in linea con quello nazionale ma inferiore a molte regioni nordeuropee. Dal 2009 tutte le amministrazioni locali risultano dotate di accesso ad internet e di sistemi di posta elettronica. Inoltre, se nel 2005 i comuni forniti di banda larga erano solo il 26% di quelli collegati ad internet, nel 2009 la quota ha raggiunto l’80%. Molto buona anche la quota di amministrazioni con Posta Elettronica Certificata (78%). Il 90% è dotato di rete intranet, collocando il Veneto al secondo posto su scala nazionale. Nel giro di pochi anni, il 98% delle PA venete si è dotata di un proprio sito istituzionale in internet, collocando il Veneto tra le prime cinque regioni italiane. Le elaborazioni statistiche mettono in luce anche che in Veneto i dipendenti pubblici hanno maggiori possibilità di formazione e aggiornamento in materia di ICT (Information Communications Technology): nell’ultimo anno 14 su 100 hanno seguito corsi rispetto ad una media nazionale dell’8%.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *