Non ne sbaglia una

//   30 giugno 2014   // 0 Commenti

marquez dovizioso

Otto gare stagionali della MotoGp, otto vittorie per Marquez che ha preceduto all’arrivo Andrea Dovizioso su Ducati e Dani Pedrosa.
Quarto l’altro spagnolo Aleix Espargarò, che si piazza davanti al compagno di marca Valentino Rossi e ad Andrea Iannone in sella alla Ducati Pramac.
Con il trionfo sulla pista olandese Marquez raggiunge così il record di vittorie di Giacomo Agostini del 1971.
La gara della MotoGp, esattamente come quella della Moto2 parte in ritardo a causa della pioggia.
La maggior parte dei piloti inizia la gara con le gomme rain, mentre solo Espargarò (Yamaha) e Rossi optano per le slick.
Dopo il giro di ricognizione i due sono costretti a cambiare idea causa pioggia e devono tornare ai box per passare alla moto con gomme rain.
Una scelta che li obbliga alla partenza dai box e naturalmente li penalizza fortemente.
Rossi si lancia così in una straordinaria rimonta che prende corpo circa a metà gara quando riesce a ricollegarsi al gruppo degli inseguitori.
Intanto là davanti c’è Dovizioso al comando con Marquez a ruota. Grande gara anche di Danilo Petrucci. L’italiano in sella alla ART ha avuto un problema in partenza che lo ha costretto a riavviare il motore della sua moto.
Petrucci, che corre (ancora con il polso sinistro dolorante per l’infortunio subito a Jerez), riesce poi eroicamente a chiudere la sua gara in zona punti a punti, arrivando 15esimo.
La classifica generale vede Marquez è a punteggio pieno a quota 200 punti, Valentino Rossi mantiene la seconda posizione raggiunto nel punteggio (128) da Dani Pedrosa. Quarto Andrea Dovizioso (91), mentre Jorge Lorenzo (ad Assen solo 13esimo) è quinto con 81 punti.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *