Nel Paese di Babbo Natale

//   20 dicembre 2011   // 0 Commenti

Chi di noi, fin da piccolo, non ha sognato di visitare la casa di Babbo Natale… Tra fantasia e realtà la meta turistica più ambita è sicuramente Rovaniemi, il paese di Babbo Natale. Babbo Natale immagine, la provincia più settentrionale della Finlandia con poco più di 50.000 abitanti. Grazie all’ambiente naturale incontaminato che la circonda il turismo è il più importante settore economico a Rovaniemi. Sono, infatti, numerosi gli alberghi situati sia in centro che nelle zone periferiche e garantiscono ottima accoglienza e servizi, basti pensare che la maggioranza degli abitanti è proprio impiegata nel settore turistico. Il nome Rovaniemi è, appunto, di origine lappone che significa ‘collina boscosa’ mentre in finnico trova il significato di ‘cumulo di pietre’ o ‘roccia’. In questa magica cittadina i bambini di tutto il mondo, ed anche i loro genitori, hanno la possibilità di conoscere personalmente il vero Babbo Natale visitando l’ufficio postale colmo di le letterine che ha ricevuto oppure di entrare nel suo ufficio dove organizza la spedizione dei regali coadiuvato da suoi efficienti collaboratori. A pochi chilometri da Rovaniemi si può visitare il Santa Park, un parco a tema natalizio dove al suo interno si trovano oltre agli elfi, i piccoli aiutanti di Babbo Natale, il laboratorio dove vengono costruiti i giocattoli, le giostre e altre attività. Una vecchia usanza prevede che i bambini che si recano nel parco natalizio debbano portare con loro i loro vecchi giocattoli usati che verranno, successivamente, consegnati ai bambini più poveri. Realizzare un viaggio in Lapponia garantisce, inoltre, la possibilità di correre sulle slitte trainate da renne e di ammirare gli incredibili paesaggi artici tra le immense distese innevate tagliate soltanto da foreste che giocano con la luce boreale. La città di Babbo Natale offre anche un interessante museo ‘l’Arktikum’ che attesta le testimonianze della cultura di questa popolo e di tutte le minoranze etniche che lo abita. I Lapponi abitualmente sono ottimi cacciatori e pescatori, ma possono essere considerati anche dei pastori nomadi poichè hanno una grandissima capacità ad addomesticare gli animali, anche le renne. Molte famiglie vivono prevalentemente della renna che offre cibo, bevande, pelli per il letto e il vestiario e un veloce mezzo di trasporto. È dimostrato che i Lapponi hanno saputo servirsi degli sci fin dai tempi remoti, la prima testimonianza sull’uso degli sci da parte di questa popolazione risale al 780 della nostra era con il monaco Paolo Diacono che se ne serviva per brevi spostamenti. I Lapponi, che vivono nelle foreste e che sono costretti a seguire i branchi, riposano in tende coperte di pelli normalmente costruite con un palo centrale che sostiene gli altri pali. Fermandosi nelle aree boschive possono facilmente tagliare i pali di cui necessitano senza doverli portare da un accampamento all’altro. Questo meraviglioso popolo che vive a contatto con la natura per tutta la vita, costruisce i propri accampamenti dove è possibile fornirsi di acqua potabile e di combustibile. La Finlandia, la città di Rovaniemi, i Lapponi, le renne e la luce boreale sono alcuni dei meravigliosi motivi che spingono ogni anno tantissimi turisti a visitare una zona d’Europa bellissima, dove si rispira una magica atmosfera del Natale anche quando non è inverno..


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *