Se è necessaria la manovra, altrettanto lo sono alcune sue modifiche per tutelare la famiglia

//   7 dicembre 2011   // 1 Commento

manovra famiglia 300x172Il senso di responsabilità a fronte del bivio tra una manovra pesante oggi e il fallimento domani sta spingendo il PdL a sostenere alcuni provvedimenti espressi dal Governo in carica. Ma è chiaro che la manovra, così come è stata presentata, può e deve essere migliorata in Parlamento”.
Lo dichiara il Vice-Capo Vicario della delegazione del PdL nel Partito Popolare europeo, On. Sergio Berlato.
Serve un sostegno maggiore alle famiglie. E’ inaccettabile l’ostinazione con cui si è voluto colpire un bene primario come la casa, visto e considerato che l’80 per cento degli italiani ha una abitazione di proprietà, reintroducendo l’Ici e rivedendo gli estimi catastali del 60 per cento”.
Monti e ministri dovrebbero sapere che chi vive con due o tre figli in 100 metri quadri non è un privilegiato o un ricco, ma qualcuno che cerca di difendere la qualità e la dignità della propria vita e quella dei suoi figli”, osserva l’On. Berlato.
Un altro provvedimento che ci preoccupa è l’innalzamento dell’Irpef regionale. Non vorremmo – conclude il deputato europeo – che rientrasse dalla finestra ciò che è uscito dalla porta”.


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. By Mario Molinaro, 22 settembre 2017

    Esimio On Berlato ho personalmente molto apprezzato il Suo discernimento sulla equita’ di cui dovrebbe tenere conto il Gov Monti sull’applicazione della tassa sulla casa. Attualmente vivo con mia madre vedova nell’abitazione di mio padre, con mia moglie e i miei due figli di 8 e 6 anni in una ampia casa: Un salotto, una cucina, una camera per mia madre, una per me e mia moglie e 1 per i miei figli. Due bagni… Famiglia italiana di emigranti e lavoratori. Fu un insulto il prelievo forzato alla maniera dei ladri dal c/c voluto da Amato, e’ un nuovo insulto essere costretti a frugarsi in tasca per l’incapacita’ della Politica di guidare l’azienda Italia e quindi dovere affidare la guida ad un Gov Tecnico, che come tale non va certo per il sottile, essendo sostanzialmente la medicina nella terapia da Pronto Soccorso e quindi incontestabile se non dai faziosi della Lega, dell’IDV, da Vendola, etc.
    Personalmente non contesto il Sen Monti per quanto sia in giramento di scatole potente, ma vorrei che i nostri politici elaborassero strategie confortanti come un Padre di Famiglia “cari italiani oggi si passa tutti al contributivo, ma superata l’emergenza con queste nuove idee si torna al retributivo etc” oppure la Politica e’ una farsa da teatro? Fatta da commedianti ben pagati privi di forza d’idee? Quando Caligola nomino’ Senatore un Cavallo, ingenuamente si disse che Caligola fosse pazzo. Non credo! Egli da Romano nel pieno possesso dell’Energia Primordiale del Suo Popolo, volle dire quello che valevano i senatori rispetto al Suo Potere e Comando che di Roma era quella centralita’ indistruttibile quanto l’Impero minacciato proprio da Senatori mosci, deboli e inutili.
    Siamo all’emergenza! Siamo sull’orlo del baratro! Bene! Noi siamo italiani! Prima usciamo dal baratro col Sen Monti e il Suo Governo, poi regoliamo i conti politici, perche’ di questa situazione da baratro, come cittadino, come uomo, come Padre di Famiglia, da italiano col DNA dei Romani, voglio la testa dei responsabili!

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *