Nasce il fondo “Iq” per il made in Italy

//   20 novembre 2012   // 0 Commenti

NASCEILFONDO-222

Moda e lusso, arredamento e design, turismo, alimentari, stile di vita e tempo libero. Questi i settori del made in Italy sui cui investirà il Qatar. Ieri, il Fondo Strategico Italiano spa (Fsi), la holding controllata dalla italiana Cassa depositi e prestiti, e la Qatar Holding LLC (QH), hanno firmato un accordo per la costituzione di una joint venture denominata “Iq made in Italy Venture”. Dotata di iniziali 300 milioni di euro, la nuova società avrà un capitale complessivo fino a 2 miliardi di euro, che sarà versato pariteticamente da Fsi e Qh nel corso dei primi 4 anni.
In concreto, come anticipato, la nuova realtà investirà nelle società italiane che operano in alcuni settori del made in Italy: alimentare e distribuzione alimentare; moda e lusso; arredamento e design; turismo; stile di vita; tempo libero.

Si tratta di settori, come spiega in un comunicato del Governo italiano, che rappresentano l’eccellenza italiana e che contribuiscono in misura determinante alle esportazioni dell’Italia. “Iq Made in Italy venture investirà in aziende leader, creando valore attraverso diverse leve, incluso il consolidamento settoriale e la trasformazione attraverso la crescita, anche internazionale. Combinando la conoscenza locale di Fsi con la portata globale e la conoscenza del settore di Qh, la joint venture italo-qatarina sarà in grado di fornire alle aziende un insieme unico di competenze, potenziandone i processi di crescita. Iq Made in Italy Venture sarà gestito da Fsi e Qh con una governance paritetica”, prosegue la nota.

Al momento non è stato specificato quale saranno i primi investimenti nel made in Italy, anche se, come scrive la Reuters, l’esponente del governo di Doha ha anticipato: “abbiamo quattro o cinque idee (di investimento in Italia) che stiamo studiando in questo momento”, ha detto l’esponente del governo di Doha senza dare ulteriori dettagli.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *