Nasce Google Flights ed è già polemica

//   27 dicembre 2011   // 0 Commenti

voli 300x168Vuoi prenotare un volo Milano – New York? Devi volare da Roma a Londra? Da oggi ci pensa Google. Il colosso di Mountain View, dopo la nascita di Google Shopping per gli acquisti on line, a dicembre ha lanciato un nuovo motorino di ricerca interno per i voli, Google Flights. Grazie all’acquisizione di ITA Software, società che fornisce dati sui voli, il crawler offre ai navigatori i risultati delle ricerche sui voli aerei, piazzandoli in testa, sopra a quelli dei colossi del settore (Expedia, Orbitz Worldwide, Priceline).
Google Flights è stato però proprio per quest’ultimo aspetto un parto lungo e denso di polemiche. Per ottenere il via libera alla transazione del Dipartimento di Giustizia americano, Mountain View ha dovuto effettuare alcune concessioni, fra le quali accordare di rendere disponibili i dati sui voli alle società rivali. Il Dipartimento di Giustizia non ha imposto a Google di rimandare direttamente ai siti di viaggio e il motore di ricerca ha evidenziato che avrebbe creato strumenti per dirottare maggiore traffico sui siti delle compagnie aree e sulle agenzie di viaggio online. Ora, però, le imprese del settore accusano Mountain View di violare lo spirito dell’impegno assunto e di abusare della propria forza nella ricerca sul web per guadagnare quote di mercato di un settore che vale 110 miliardi di dollari.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *