Mps: lo “strano” suicidio di David Rossi

//   7 marzo 2013   // 0 Commenti

monte-paschi-siena1-770x511

David Rossi, il capo dell’area comunicazione di Banca Monte dei Paschi, si è suicidato. Si è gettato dalla finestra del suo ufficio di Rocca Salimbeni. 51 anni, sposato senza figli, ha lasciato solo un biglietto indirizzato alla moglie: “ho fatto una cavolata”. La morte di Rossi giunge nel mezzo dell’inchiesta che ha colpito il Monte dei Paschi già dallo scorso anno. Lo stesso aveva subito di recente delle perquisizioni in casa, ma non era stato per il momento indagato. Rossi, uomo di fiducia di Mussari, era rimasto al suo posto pure dopo l’arrivo del nuovo presidente Alessandro Profumo e dell’ad Fabrizio Viola. L’incontro con Mussari aveva avuto inizio nel 2001, quando questi era arrivato alla presidenza della Fondazione. David diventò il responsabile della comunicazione dell’Ente e nel 2006 lo seguì a Rocca Salimbeni. Ma nei giorni scorsi, o nei suoi atteggiamenti, pare non trasparisse nulla di cosi’ preoccupante, solo le indagini potranno eventualmente rivelare oscuri retroscena.  Rossi era anche vicepresidente del Centro internazionale di arte e cultura di Palazzo Te e di membro del consiglio di amministrazione di Vernice per i progetti culturali, mettendo a frutto anche i suoi studi classici.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *