Motogp: Rossi vince in Spagna, il ricordo di Luis Salom sul podio

//   6 giugno 2016   // 0 Commenti

febf1026e001094c7df0ff877e6b0389 300x194La settima prova del Motomondiale è stata segnata dalla tragica scomparsa del giovane pilota Luis Salom, scomparso a seguito di un terribile incidente durante le seconde prove di libere, della Moto2, del Gran Premio di Catalogna 2016.

Luis Salom, 24 anni, è morto colpito dalla sua stessa moto, rimbalzata contro le protezioni, venerdì 3 giugno, le sue condizioni sono apparse subito estremamente gravi, trasferito d’urgenza al vicino ospedale di Barcellona, muore pochi minuti dopo per le ferite riportate nella caduta.

Tutto il mondo delle due ruote esprime cordoglio per la perdita del giovane pilota anche gli sponsors tecnici che hanno supportato fin dall’esordio nel Motomondiale Salom, Dainese e AGV, si dicono profondamente addolorati per la perdita di un amico e di un giovane talento che davanti a sé aveva una promettente carriera da motociclista; esprimono inoltre le più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici e al Team. Luis lascia un vuoto incolmabile nella famiglia di Dainese e AGV,  oltre che per il suo talento, la sua passione e dedizione nell’inseguire il sogno di diventare Campione del Mondo lo ricordano per la sua umiltà, la sua solarità e il suo sorriso contagioso.

Il Gran Premio della Catalogna 2016 è stato vinto nella classe Regina da un grande Valentino Rossi, dopo il trionfo a Jerez con questo successo qui a Montmelò, conquista completamente la Spagna.

Il pilota numero 46, dopo una brutta partenza, riesce a portare a casa il secondo successo della stagione, riscattando in buona parte l’amaro in bocca rimasto per il Gp d’Italia.

Lorenzo è out, un’incontrollabile Andrea Iannone lo centra in pieno, non servono le scuse immediate del ducatista allo spagnolo, la Direzione Gara ha deciso di penalizzare l’italiano facendolo partire dall’ultima posizione nel prossimo Gp (Assen 26 giugno).

La gara è stata vinta dal Dottore dopo un duello con lo spagnolo Marc Marquez che chiude secondo e complice la caduta di Lorenzo, porta a casa la leadership della classifica piloti e anche una stretta di mano inaspettata quella con Valentino Rossi che sancisse una pace spiegata così dall’italiano:

<<Dopo quello che è accaduto, ti rendi conto quali siano le cose veramente importanti nella vita. Capisci che noi piloti abbiamo bisogno di restare sempre concentrati, e sereni. Perché il nostro è uno sport bellissimo: ma pericoloso. E davanti alla morte, tutto il resto è una quisquilia>>.

Parole che ci fanno ricordare che nello sport come nella vita, il rancore non serve a niente, la competizione sana è l’unico motore valido per vincere.

Per la cronaca il podio della Motogp si chiude con Dani Pedrosa e la sua Honda in terza posizione; i piloti sul podio hanno omaggiato Luis Salom indossando una maglia dedicata al numero 39 della Moto2.

.094408913 d6b6058d dc71 4131 9c03 b747bb85c266 300x219  vcsDistributionEmail 3226229 7438 fc5d2142 91f4 4f59 8efd 2a8844c3f9e7 0 198x300


Tags:

Catalunia

Luis Salom

Motomondiale

piloti

Spagna

Valentino Rossi


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *