Morte Domenico Maurantonio, il padre: “Un contatto c’è stato…”

//   10 giugno 2015   // 0 Commenti

morte domenico maurantonio padova indagini“Un contatto c’è stato”. Bruno Maurantonio in una intervista esclusiva al settimanale Oggi, racconta quello che ha visto nell’albergo dove ha trovato la morte il figlio Domenico.

“Non è possibile fare una fine del genere in punta di piedi, senza un rumore, senza un grido, senza nulla. Si parla di un livido sul braccio e tracce di Dna sotto le unghie. Un contatto c’è stato”. “L’altezza della finestra non è un dato interpretabile. Una persona non può sentirsi male e cadere, deve scavalcarla”.

Nell’intervista a Oggi, Bruno Maurantonio risponde poi a chi ha suggerito che il figlio soffrisse di coliche:“Domenico aveva subito un intervento e il problema era stato risolto. Poteva mangiare di tutto, dal kebab alle patatine fritte. E se anche avesse avuto un problema si sarebbe chiuso in bagno”. E assicura, senza ombra di dubbio:“Non c’è ragione di uscire in corridoio o sedersi sul davanzale”.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *