U-20: Brasile, un Mondiale da Oscar

//   22 agosto 2011   // 1 Commento

brasile campione mondiale under 20

Bogotà – Dopo la figuraccia in Coppa America, il Brasile pallonaro torna a sorridere. Sono infatti i giovani verdeoro i nuovi campioni del mondo under 20: in finale, i ragazzi di Franco sconfiggono il Portogallo 3-2 dopo i tempi supplementari al termine di un match tirato ed equilibratissimo. Eroe di serata e del Mondiale l’attaccante Oscar, autore di un’incredibile tripletta da leggenda. Il Brasile sale così per la 5° volta nella storia sul tetto del mondo degli under 20.

La cronaca – La finale non ha tradito le attese della vigilia. Pronti via, al 4′ Oscar sorprende Mika con una punizione dai 30 metri che sfiora tante teste senza toccarne nemmeno una: il portiere lusitano è ingannato e vede porre fine alla sua imbattibilità da record (575 minuti) che rimarrà comunque nella storia della competizione. Il Portogallo, però, non si scompone e, dopo essersi salvata da un gol fantasma (il pallone ha già superato la linea quando Mika respinge) ribalta la situazione grazie a Nelson Oliveira: il giovane talento prima serve ad Alex un assist troppo invitante per non essere sfruttato a dovere (9′), poi nella ripresa fa tutto da solo incenerendo Gabriel dopo una serpentina ubriacante. Al 59′ i lusitani sono avanti 2-1 e il Brasile teme il peggio. Al 78′, però, Oscar rimette in carreggiata i verdeoro raccogliendo una debole respinta di Mika – serata decisamente no per il numero uno rossoverde dopo un torneo perfetto – e portando la sfida ai supplementari.
Complice la stanchezza, la finale sembra trascinarsi stancamente ai rigori, ma al 111′ il Brasile pesca il jolly. I protagonisti, in positivo e negativo, sono sempre gli stessi: il cross di Oscar si trasforma in un beffardo pallonetto e Mika si fa sorprendere ancora una volta. Il Brasile si laurea campione del Mondo e rende meno amara la brutta figura incassata dai più ‘vecchi’ colleghi in Copa America.

Messico di bronzo- Nella finale per il terzo posto, il Messico batte la Francia 3-1 (Lacazette per i galletti, poi Davila, Jorge Enriquez e Rivera) e conquista la medaglia di bronzo.


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. Pingback: Recopa Sudamericana 2011 all'Internacional

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *