Mondiali Rugby / All Blacks devastanti. Australia spazzata via, è finale

//   16 ottobre 2011   // 0 Commenti

semifinale mondiale rugby 2011

Auckland –  Il derby oceanico ha un solo padrone. La Nuova Zelanda non tradisce il proprio pubblico e vola alla finale Mondiale di rugby dopo 16 anni d’assenza. Spazzata via l’Australia ben oltre il punteggio di 20-6, visto che gli All Blacks falliscono 5 calci piazzati. Domenica prossima il remake della finale del 1987 contro la Francia, ieri vincente con il Galles: allora vinsero i neozelandesi, che da allora non sono più saliti sul tetto del mondo. I presupposti per coronare il sogno di un popolo intero ci sono tutti.

Infatti, quando gli All Blacks giocano così è impossibile fermarli. Se n’è accorta oggi l’Australia, distrutta in ogni zona del campo. Nel primo tempo i padroni di casa dominano con i trequarti, nel secondo con gli avanti. Il dominio è incontrastato, l’intensità impressa al match impressionante. Nonu apre le danze con la prima meta, poi il predominio si concretizza (anche se non del tutto) con i piazzati. Il primo tempo finisce 14-6, nella ripresa i placcaggi degli All Blacks non lasciano neanche una briciola ai Wallabies. Fallire la terza finale mondiale di domenica (nel 1995 ko con il Sudafrica) parrebbe francamente un ‘suicidio’ sportivo.

Tabellino semifinale

Nuova Zelanda-Australia 20-6 (14-6)
Marcatori: p.t. 6’ m. Nonu (N), 12’ c.p. Weepu (N), 15’ c.p. O’Connor (A), 22’ drop Cruden (N), 32’ drop Cooper (A), 37’ c.p. Weepu (N); s.t. 2’ e 32’ c.p. Weepu (N).


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *