Mondiali 2018: senza Italia chi tifare?

//   29 marzo 2018   // 0 Commenti

russia-2018-grande

Mancano, ormai, pochi mesi all’inizio di uno degli eventi più attesi degli ultimi anni: i Mondiali di calcio in Russia 2018. La competizione iridata prenderà il via giovedì 14 giugno e, fino a domenica 15 luglio – data della finale – promette di regalare agli appassionati gol e spettacolo, grazie alle numerosissime stelle del calcio che vi prenderanno parte.

L’Italia, come ormai tristemente noto, farà da spettatore ad un mondiale orfano della Nazionale che ha vinto quattro volte il titolo iridato. L’eliminazione per mano della Svezia è una ferita ancora aperta per i tifosi azzurri che non dovranno far altro che assistere ad un mondiale senza Italia. La domanda, però, sorge spontanea: senza Italia, chi tifare ai mondiali di Calcio 2018?

Di certo le soluzioni non mancano, e molte sono dettate da legami vecchi ma indissolubili. Come, ad esempio, la passione di gran parte degli italiani, in particolar modo nella città di Napoli, per la nazionale albiceleste dell’Argentina. La nazionale sudamericana attira, senza dubbio, le simpatie di moltissimi tifosi italiani, pronti ad esultare in caso di vittoria finale da parte di una squadra piena zeppa di fenomeni, e che annovera tra le sue fila anche il calciatore più forte al mondo, quel Lionel Messi che fa faville con la maglia del Barcellona ma balbetta in nazionale.

L’Argentina, dunque, per la presenza in squadra di Messi, amatissimo in Italia, ma anche dei tanti “italiani” che giocano in Serie A, come Dybala, Higuain, Fazio, Biglia e Icardi, che dovrà però giocarsi la convocazione con Aguero.

In molti, poi, tiferanno Brasile per la presenza di Neymar in squadra, ma anche dell’ex Inter Coutinho, passato dal Liverpool al Barcellona per ben 160 milioni di euro. La nazionale verdeoro ha saputo mettere in campo un ricambio generazionale profondo ed oculato, ed oggi mister Tite si ritrova a gestire campioni giovani, ed altri gi’ affermati, del calibro di Gabriel Jesus, Neymar, Coutinho, Paulinho, Thiago Silva, Marcelo, Allison, Casemiro, William e David Luiz. C’è, però, da tenere d’occhio la situazione legata all’infortunio alla caviglia di Neymar, alle prese con la riabilitazione dopo il delicato intervento chirurgico di qualche settimana fa.

Attira simpatie anche la Spagna di Iniesta e del giovane fenomeno del Real Madrid, Marco Asensjo. La Roja è una delle principali pretendenti, vedendo le quote sui Mondiali 2018 degli esperti di scommesse online, alla conquista di quello che sarebbe il secondo titolo mondiale. Più staccate nelle simpatie degli italiani Francia e Germania, con le quali c’è da sempre una sana rivalità sportiva. Anche se, anche in questo caso, i campioni delle due squadre potrebbero fare da calamita per quel che riguarda il tifo degli italiani.

E se, invece, gli italiani tifassero per una squadra africana? Nessuna nazionale del continente nero è mai riuscita a vincere una Coppa del Mondo, ed una eventuale vittoria potrebbe significare tanto anche dal punto di vista politico.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *