La piu’ bella d’Italia e’ Stefania Bivone

//   20 settembre 2011   // 4 Commenti

stefania bivone 1

Ieri sera trascorsa da quaranta minuti la mezzanotte con il 75% delle preferenze, un plebiscito praticamente, la 18enne Stefania Bivone è stata eletta Miss Italia 2011. Capelli e occhi castani, per 1,79 di altezza, la Bivone è arrivata a Montecatini Terme con la fascia di Miss Calabria e ieri sera ha conquistato anche il titolo di Miss Vella Professional.

stefania bivone

Sul secondo e terzo gradino del podio si sono accomodate, rispettivamente, Mayra Pietrocola e Sarah Baderna. La nuova Miss Italia, che ha ereditato la corona dalla tatuata Francesca Testasecca, sogna un futuro da avvocato, nel mondo dello spettacolo vorrebbe affermarsi come cantante o modella e dedica la vittoria ai suoi genitori.

le miss 2011 300x199

Incredula sì, ma con gli occhi completamente asciutti. E’ lei stessa che lo ricorda, a Miss Italia Notte, condotta sempre da Fabrizio Frizzi su Raiuno con i primi commenti a caldo. “Non sono una ragazza che se la tira – racconta – sono semplice e sorrido sempre, infatti non ho pianto”. E poi a chi torna a chiederle del fidanzato, se ce l’ha o meno, lei risponde sempre, caparbia: “Non voglio toccare quest’argomento, fa parte della vita privata, non rispondo”. E ,ancora, con una risposta serena e decisa, a domande come: “Fino a che punto arriveresti per avere successo?”. Solo fino a un certo punto: “Mai vendendo il mio corpo. E poi la bellezza si può mostrare anche con un vestito”.

Insomma una miss Italia quasi di ghiaccio e forse un’elezione calcolata per rispondere a quello che  la patron Patrizia Mirigliani disse, a pochi giorni dall’inizio del concorso riguardo le vicende delle due , tre candidate escluse (ricordiamo la piu’ nota Alice Bellotto) dalla kermesse per questioni di pudore: «Questa edizione ispirata alla naturalezza, alla moderazione respinge gli eccessi, sotto tutti i punti di vista. Siamo il Concorso della semplicità, delle ragazze di famiglia che esprimono i loro valori e la loro personalità, anche su una passerella, delle donne ordinate, sia nel corpo che nello spirito. Mi piacerebbe che la nuova Miss Italia avesse grazia e pudore».

ines sastre incorona miss italia 2011 300x207

Ed eccola Stefania Bivone quest’anno tutt’altro che Barbie o femme fatale,  bandite anche le lacrime (calcolate o sincere che sia ma solitamente un binomio ”lacrime-corona” usuale nella storia del concorso) e poi risoluta e sicura su un suo improbabile futuro calendario (ormai una prassi che molte sue colleghe incoronate in passato hanno gia’ seguito sfondando nel mondo dello spettacolo anche grazie a questo), discreta e prottetiva sulla sua vita privata.

Chissa’ fino a quando?

A elezione avvenuta, al via le polemiche. E quest’anno, appunto, fa notizia il fatto che la vincitrice non abbia versato una lacrima al momento della proclamazione. Intanto ti facciamo le nostre congratulazioni Stefania e goditi i 100.000 euro, l’auto Peugeot e il gioiello Miluna.

 


Articoli simili:

4 COMMENTS

  1. By GAETANO, 15 dicembre 2017

    Complimenti per l’articolo. Sono soddisfatto dell’esito del concorso,finalmente una ragazza (del SUD ) bella ,semplice ,sicura e seria

    Rispondi
  2. By Angela, 15 dicembre 2017

    Chissà se questa nuova reginetta farà la differenza rispetto alle sue colleghe delle passate edizioni…ma intanto sembra che la Miss di ghiaccio come è stata definita rispecchi in parte “la volontà” di Patrizia Mirigliani.
    Congratulazioni da una fan calabrese!

    Rispondi
  3. By mario .c, 15 dicembre 2017

    Bella ragazza,semplice e con tanto di “eleganza”,ma soprattutto con le caratteristiche mediterranee di un’italiana..Con la speranza che abbia piu fortuna delle precedenti miss..

    Rispondi
  4. By stefano, 15 dicembre 2017

    La piu’ bella d’Italia e’ Stefania Bivone. cara stefania ora cambierà la tua vita, speriamo che sarai sempre la stessa ragazza.la tua dolcezza è cio che colpisce a prima vista…in bocca al lupo.

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *