“Midance” 2017: il mondo della musica dance elettronica si incontra a Milano

//   2 dicembre 2017   // 0 Commenti

1

Lunedì 4 dicembre con inizio alle ore 20 si terrà presso il  Sio Cafe (via Temolo 1,  Milano) la quindicesima edizione di “Midance”, dove  dj, produttori, musicisti, promoter, discografici italiani e non, si incontreranno all’evento italiano dedicato alla produzione, al placement, alla promo e allo scouting della musica dance elettronica. La manifestazione è a “scopo di placement”, per permettere a dj, produttori, musicisti, promoter e discografici di scambiare idee, promo e quant’altro.

Ma cosa accade al Midance 2017?256 300x225

1. r12 club masterclass, in collaborazione con la scuola di musica elettronica recreative12, si terrà alle 19:00, esattamente un’ora prima dell’inizio di Midance 2017. I docenti di recreative12 terranno un incontro con alunni e il pubblico presente spiegando le dinamiche, i presupposti e le possibilità che oggi la musica elettronica e il mondo dell’intrattenimento riserva nel mondo del lavoro. I docenti saranno a disposizione, sul palco, per rispondere a ogni singola domanda. La masterclass, a carattere didattico a gratuito, terminerà alle 20:00.

2. Speed Dance* è lo speed date di Midance, che torna per mettere in contatto i protagonisti della serata. Ideato e importato in Italia dagli Stati Uniti, lo speed date, personalizzato e ribattezzato dallo staff di Midance “Speed Dance”, vede al Sio Cafe gli uomini sostituiti dai dj produttori e disposti in una fila e le donne sostituite da editori musicali e/o case discografiche in quella opposta. Le regole e i cambi vengono dettati da uno speaker in consolle. Scaduto il tempo, uno dei due si alzerà per accomodarsi al posto accanto, in costante rotazione (denominata “round-robin”), e così via. Lo scopo è, evitando perdite di tempo, che ogni singolo rappresentante porti a termine il proprio business. La caccia alla hit è aperta.

3. Nuovi patrocini per Midance, nell’edizione 2017. I main partner Sio Cafe e recreative12 vedono la conferma dei media partner Danceland Magazine, Radio Italia Network, clubtelevision e l’arrivo di OMNE e SilverMusic Radio. Si registra la presenza di Level Up Milano, agenzia specializzata in eventi, e restano nel roster marchi come Wimpy Music, GIGC, Muzik Pusher, Sindacato del Suono, PEEM e Art & Music; si aggiungono la piattaforma Firstplanet e lo studio BigBiz.

4. Midance & Sio Cafe Influencer Chart 2017 è la classifica dei 100 personaggi più influenti della musica dance italiana nel mondo. Manager, imprenditori, dj, musicisti, giornalisti, blogger, produttori, gli addetti ai lavori che con le proprie scelte influenzano il mercato legato al ding, al clubbing e a tutta la musica elettronica. Un countdown veloce porterà i presenti alla consegna delle targhe dei primi tre classificati. Non si escludono colpi di scena.

Cos’è “Midance”?

Midance si tiene ogni anno, il primo lunedì di dicembre. Addetti ai lavori della musica dance (underground, mainstream ed elettronica) si incontrano da 15 anni per dibattere svariate tematiche relative ai problemi dell’industria discografica e musicale. Midance è l’unico evento italiano dedicato alla produzione, al placement, alla promo e allo scouting della musica dance elettronica.

347 300x225Artisti, produttori, giornalisti, speaker, dj e promoter del mondo delle sette note, indipendente e non, si incontrano dal 2002 nel massimo della serenità tra vinili, cd, chiavette e mp3, link e drink. Ogni professionista, a ogni incontro, ha l’occasione di scambiare e ascoltare demo e promozionali testandoli grazie alla consolle disponibile nei locali. Il massimo per le proprie pubbliche relazioni.

La partecipazione al Midance è gratuita. “Non è il Midem di Cannes e non è l’IMS di Ibiza né l’ADE di Amsterdam. Né altro. Midance è un meeting senza scopo di lucro nella città da bere, una città cara ma certamente con meno puzza al naso di tanti altri luoghi esotici. Unico fee: 10 euro di ingresso che dà diritto a una consumazione al buffet”, dice lo staff organizzatore composto da Riccardo Sada, la dj e partygoer Katya Malagnini, il promoter e produttore Pier Di Stolfo e il dj e produttore Roberto Turatti.

Roberto Turatti  mi racconta delle sue straordinarie produzioni musicali, a cominciare del grande successo di “The Island of The Sun” dell’artista Judy (Jimmy Mc Foy) ma anche delle innumerevoli produzioni e indiscussi successi mondiali per Den Harrow, Tom Hooker,  Albert One, Eddy Huntington (USSR), Co.Ro. (Because The Night), Francesco Salvi (C’è da spostare una macchina/Esatto), Jo Squillo/ Sabrina Salerno (Siamo donne), Kim Lukas (All i Really Want), A.C. One (Sing a song now now).

Il mio pensiero va anche al ricordo di Severino Lombardoni (1949-2012), produttore discografico italiano, fondatore e proprietario della Discomagic Records, etichetta discografica e casa di produzione italiana operativa dal 1982 al 1997. Lombardoni mi coinvolse in una sua operazione discografica e la mia voce è in “Encore une fois”: https://m.youtube.com/watch?v=uCWVPapf1Sc. Ma anche bei ricordi della bellissima voce del caro Jimmy McFoy che spesso ho accompagnato nelle sue serate (“Hi Girl” https: https://www.youtube.com/watch?v=dCa6KP3sXs4 ). Non dimentico Albore Vincenzo, noto dj delle notti milanesi a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta (Parco delle Rose, Burlesque, Linea Club, Piccolo Mondo, Planta Blanca, Casablanca) che prediligeva house music, underground, tribal, tecno, trance, evergreenmusic. Regista in radio private: Onda radio e Super radio. Ma soprattutto straordinaria capacita’ di mixare vari generi con i vinili, 45, 33 e Mix senza interruzioni. Tra l’altro, Vincenzo mixava le mie musiche dello spettacolo di Trasformismo  da me ideato a quel tempo: brani di Cher con  Raffaella Carra’, Madonna con Heidi, passando dalla musica lirica a quella italiana con effetti audio sorprendenti per il pubblico (leggi anche Intervista a Masha Sirago). Era emozionante per me vederlo concentrato mentre preparava nella sua casa-studio le basi musicali passando dal vinile e trasferendo su MC/CD. Ci divertivamo molto!  Poi nel 1999 un grave incidente automobilistico, mentre era di ritorno da una serata di lavoro in un locale, ha cambiato il corso della vita di Vincenzo Albore che non espleta più nessuna attività.

“Midance” è l’unica  manifestazione volta alla discografia clubbing, che resiste da anni in Italia e in grado di riunire il gotha della musica dance elettronica, clubbing underground, pop overground mainstream e non solo. Divertimento, business, nuove sonorità e mercato in una sola serata.

Masha Sirago, mashasirago@gmail.com – www.mashasirago.com


Tags:

dance music

Discografia

Discomagic Records

Jimmy McFoy

Masha Sirag

Midance

Midem

musica dance

Pier Di Stolfo

Riccardo Sada

Roberto Turatti

Severino Lombardoni

Sio Cafè


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *