Messi come Platini. Terzo Pallone d’oro consecutivo

//   10 gennaio 2012   // 0 Commenti

messi pallone d'oro 2011

Zurigo – E sono tre. A soli 24 anni, il fenomeno del calcio mondiale, Lionel Messi, conquista il terzo Pallone d’Oro consecutivo. Dopo i successi del 2009 e 2010, la Pulce argentina si ripete nel 2011 precedendo Cristiano Ronaldo e Xavi. Come lui soltanto chi l’ha premiato nella notte di Zurigo, Michel Platini, unico giocatore sinora capace di trionfare tre anni di fila (1983, ’84, ’85) in questa speciale competizione (tris, ma non consecutivo, per Van Basten e Johan Cruijff). Torna di moda l’ormai classico interrogativo: è il più forte calciatore di sempre? E’ meglio Messi o Maradona? Domande che forse non troveranno mai risposta, ma quel che è certo è che la Pulce, in un calcio tutto muscoli e atletismo, dà ancora un tocco di magia a questo sport, regalando un barlume di speranza anche a chi non è un superbo atleta.

Gli altri premi e il fair play di Farina

farina blatterNella notte di Zurigo sono stati premiati, oltre al talento argentino, il suo allenatore, Pep Guardiola, quale miglior tecnico del 2011 dopo l’impressionante sfilza di trofei alzati alla guida del Barcellona: Liga, Champions, Supercoppa di Spagna, Supercoppa Europea e Mondiale per club. Dietro a lui, il rivale Mourinho e Ferguson. A Neymar il premio di gol più spettacolare dell’anno.
Ma l’immagine più bella di serata ce la regala Simone Farina. Il difensore del Gubbio che ha rifiutato 200mila euro per combinare una partita di Coppa Italia, è stato premiato dal presidente della Fifa Joseph Blatter per il suo Fair Play. ”Farina difende l’onore del calcio. Ciò che ha fatto quest’uomo di 29 anni merita tutto il rispetto e tutta l’ammirazione – ha affermato il presidente della Fifa durante la cerimonia per la consegna del Pallone d’oro – Farina rappresenta tutto ciò per cui lottiamo, ovvero uno sport limpido, giusto, onesto. Con il suo ‘comportamento normale’, come dice lui, ha difeso il suo onore e quello di tutti noi. Ciò che festeggiamo oggi lo dobbiamo a persone come Simone Farina, che sono disposte a difendere il nostro onore nella lotta contro la mafia delle scommesse illegali“. Per una volta l’Italia pallonara ha qualcosa e qualcuno per cui essere orgogliosa.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *