Materassi in Memory Gel rinfrescante

//   9 febbraio 2012   // 0 Commenti

materassomemorygel 300x157C’è una piacevole soluzione alla freschezza del proprio materasso in memory data dalla presenza di un gel rinfrescante che ne prolunga il piacere del relax.

materassi memory in gel rinfrescante, sono i materassi della nuova generazione, il top, è il massimo che si puo’ chiedere. Tante sono le caratteristiche: traspirante, antiacaro, ergonomico, non si sforma, inoltre gli inserti in gel rinfrescante lo rendono davvero unico e ne conferiscono la miglior scelta. Il gel infatti viene scelto sulla base della conducibilità termica. il Gel impiega infatti 2 ore per avere un aumento di temperatura di 1 grado, questo significa che è in grado di donare una piacevole sensazione di freschezza, tanto che vengono anche chiamati materassi climatizzati.

Il Gel favorisce inoltre la circolazione sanguigna e l’ossigenazione della pelle durante il sonno. Infatti dormire al fresco, sopratutto in estate è sicuramente un piacere a cui nessuno intende rinunciare. Ma il gel oltre a rinfrescare nei periodi estivi di maggiore calura aiuta anche in inverno a mantenere la temperatura ideale del corpo. Questo significa basta notti insonni, basta svegliarsi sudarsi la notte o non riuscire a prendere sonno. Se volete riposare bene per tutta la notte, soprattutto se non sopportate il caldo, questo è sicuramente il materasso ideale che fa per voi e vi aiuta a “fare pace” con il sonno.

Spesso per certi acquisti si guarda molto al risparmio, ma questo è proprio il caso di dire che si tratta di un vero e proprio investimento per il vostro benessere. I Materassi Memory in gel rinfrescante, infatti, sono proprio consigliati a tutti e possono anche realizzati
in schiuma visco-elastica innovativa con lati arricchiti con gel rinfrescante.
Le particolari caratteristiche d’indeformabilità garantiscono il massimo benessere inoltre questi materassi non sono attaccabili dagli acari e questo significa massima sicurezza e massima igiene sempre.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *