L’alfabeto del 2011. Un anno in Lettere

//   30 dicembre 2011   // 0 Commenti

alfabeto 2011

A come ANDERS BEHRING BREIVIK
Ovvero l’attentatore che fa esplodere la sua follia omicida dove meno te lo aspetti, nel cuore della pacifica Norvegia. Choc.

B come BTP/BUND e BERLUSCONI
Indissolubilmente legati tra loro, con il primo che trascina giù il secondo nel baratro.

C come CRISI
Non è stata forse la parola più usata e abusata del 2011? L’augurio per l’anno nuovo è di non doverla sentire tutti i giorni…

D come DSK
Protagonista dello scandalo (e complotto?) più patinato e rumoroso dell’anno.

E come EURO
Al punto più basso della sua giovane storia. Ad un passo dalla scomparsa, tutti si affannano per salvarlo. Con alterne fortune.

F come FUKUSHIMA
La pagina più nera e triste del 2011. Il nucleare ancora una volta incubo del Giappone. Un monito per tutto il genere umano.

G come GHEDDAFI
Sic transit gloria mundi. Dopo 42 anni, l’era del rais finisce tragicamente.

H come HOSNI MUBARAK
Un’altra testa coronata rotola.

I come INDIGNATI
Hanno occupato le piazze, gridato al cielo la loro rabbia e frustrazione. E’ il nuovo volto del mondo che trasversalmente dice NO al sistema.

J come JOBS
Una concessione all’alfabeto inglese per ricordare una delle menti più brillanti del nuovo Millennio. Goodbye Steve.

K come KATE & WILLIAM
La coppia e le nozze dell’anno.

L come LIBIA
Insanguinata, bombardata, ma alla fine libera.

M come MONTI e MANOVRA
A braccetto i protagonisti delle italiche vite degli ultimi mesi. Da SuperMario a SuperEsattore.

N come NEUTRINI
Il 23 settembre il CERN scopre un fascio di neutrini che va più veloce della luce. Scoperta dell’anno.

O come OSAMA BIN LADEN
Il terrorista dei terroristi è caduto. Ma per gli USA è l’unica nota lieta del 2011.

P come PRIMAVERA ARABA
Mubarak, Gheddafi e Ben Ali non ci sono più: chi l’avrebbe mai detto 12 mesi fa? Il risveglio arabo entrerà nei libri di storia dei nostri figli.

Q come QUIZ
Ve lo proponiamo qui in basso: potrete scegliere voi la parola del 2011. Siamo o non siamo “paladini” del giornalismo partecipativo?

R come RAZZISMO
Una piaga che il nostro paese è ben lungi dal debellare: Casseri docet…

S come SPREAD
Da materia per economisti a protagonista delle cronache quotidiane.  E pensare che prima nessuno se lo filava.. aiuto mamma mi si alza lo Spread!!!

T come TWEET
Tweeta di qua, tweeta di là.. strumento di vip e dei lori autoscatti e di noi comuni mortali, Twitter e i social network sono sempre più parte integrante delle nostre esistenze.

U come UNITA’ D’ITALIA
Un anniversario non certo banale, il 150°, tra alluvioni, dimissioni, manovre, ribaltoni e crisi. Povera Italia….

V come VENTITRE’ OTTOBRE
Il giorno maledetto in cui ci lascia un campione di umanità e simpatia: ci manchi, SuperSic.

Z come ZITTI TUTTI
Cala il sipario. Buon anno a tutti. A meno che la profezia Maya non si avveri…

Qual è la vostra lettera / parola del 2011?

View Results

loading Loading ...


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *