Maltempo: Nevica anche a Roma.

//   3 febbraio 2012   // 0 Commenti

roma imbiancata

Cinque centimetri nella zona Nord. I fiocchi nella notte sono arrivati anche nel quadrante nord-est della città dove la coltre ha raggiunto i tre centimetri. In particolare le zone interessate dalle nevicate sono state, afferma la Protezione civile del Campidoglio, Cassia, Pietralata, Tor Bella Monaca, Casilina, Tor Vergata, Prenestina, Tiburtina, Cinecittà, Quadraro. Nella capitale erano previsti fino a dieci centimetri di neve fra venerdì e sabato.

Scuole deserte. Sospese le lezioni ma scuole aperte, per consentire ai genitori lavoratori di portare comunque i bimbi negli istituti. Ma questa mattina le aule sono semi-deserte. A decidere la sospensione ieri il sindaco Alemanno. Genitori e presidi delle scuole romane contro l’ordinanza perché giudicata poco chiara (. Al liceo Tasso di via Sicilia non ci sono studenti, al Newton di viale Manzoni solo due su 1200, mentre alla scuola elementare Pisacane a Tor Pignattara non va meglio. Nel grande atrio dell’istituto comprensivo Laparelli (ex Pisacane) ci sono solo alcuni bidelli che chiacchierano. «Stamattina sono venuti solo cinque bambini – riferiscono – e ora sono tutti in biblioteca. Che facciamo noi? Teniamo la scuola aperta…».

Il piano di emergenza. Trecento volontari della Protezione Civile, tonnellate di sale distribuite. A partire dalla tarda serata di ieri le unità operative della Protezione civile capitolina si sono attivate, mentre all’alba di stamani è stato sparso sale agli accessi degli ospedali: Policlinico Tor Vergata, Policlinico Casilino, Ospedale Sandro Pertini, Policlinico Umberto I. Numerose le telefonate alla sala operativa di Porta Metronia (800.854.854).

La circolazione dei mezzi pubblici. Il servizio di metropolitane e ferrovie urbane e bus, tram e filobus è regolare nonostante il maltempo e la neve che ha imbiancato alcune zone di Roma. Atac SpA e Roma Tpl, sono pronte a far scattare i piani di emergenza che prevedono l’utilizzo di 79 linee attrezzate per affrontare situazioni di criticità delle strade.

Ritardi per treni diretti a Fiumicino. Risulta rallentato il traffico ferroviario da e per l’aeroporto di Fiumicino: due corse cancellate provenienti da Fara Sabina ed un’altra con un ritardo di 60 minuti; in partenza dallo scalo romano una corsa per Fara Sabina è stata cancellata ed una partirà con 50 minuti di ritardo. Nessun problema con i collegamenti no stop con Termini, tranne una corsa in partenza da Fiumicino con 20 minuti di attesa. Si registra qualche ritardo nei collegamenti in arrivo da scali nel nord e cancellazioni programmate con Milano Linate, a registrare rallentamenti.

Situazione critica in Ciociaria. È totale emergenza in Ciociaria dove nevica dalla notte scorsa: paralizzata la viabilità in molte zone del Frusinate. A Frosinone dieci centimetri di neve e problemi per la circolazione. Imbiancata l’autostrada A1 Roma- Napoli, dove resta il divieto d’accesso per i mezzi pesanti. Circa 35 centimetri di neve sono caduti a Frosinone. Decine gli interventi dei vigili del fuoco per liberare le strade dagli alberi caduti sotto il peso dello spesso panno bianco. Le scuole sono chiuse. I vigili del fuoco, inoltre, sono oberati dalle chiamate di dializzati e dai tecnici sanitari che non possono raggiungere gli ospedali.

A Fiuggi il manto bianco ha raggiunto i trenta centimetri. Strade completamente coperte da uno strato consistente, circolazione paralizzata, scuole chiuse. La storica nevicata sta causando una totale emergenza in tutto il comprensorio, dove nei paesi a più alta quota la coltre supera i quaranta centimetri.

Abbondanti nevicate in mattinata ad Anguillara Sabazia. Già durante la notte la neve era caduta nella cittadina laziale, lasciando a terra alcuni centimetri.

L’intera Valle Aniene è sotto uno strato di neve come non si vedeva da anni. Nei paesi a più alta quota intorno a Subiaco raggiunge anche i trenta centimetri e continua a nevicare. La circolazione è quasi paralizzata, nonostante l’incessante azione dei mezzi spazzaneve al lavoro dalla notte scorsa soprattutto lungo la strada regionale Sublacense che collega il comprensorio con la provincia di Frosinone. Molti i disagi.

Oltre ai collegamenti difficili si segnalano black-out. A Rocca Santo Stefano,vicino a Bellegra, l’intero paese è senza energia elettrica. Interruzioni di energia elettrica anche ad Affile. Problemi in quasi tutti i comuni dove oggi le scuole resteranno chiuse. Situazione complicata anche per i trasporti pubblici: sono saltate le prime corse della Cotral


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *