Made in Italy: Polidori consegna XXII Premio Compasso d’oro 2011

//   20 luglio 2011   // 0 Commenti

2

3 2 300x199Nella cornice del MACRO di Roma e’ stato il Sottosegretario Catia Polidori a consegnare, in rappresentanza del Ministero dello Sviluppo Economico, il premio Compasso d’Oro 2011 a 19 aziende italiane che hanno realizzato i migliori prodotti del triennio 2008-2010 e 13  compassi d’oro alla carriera ad altrettanti designer. Si tratta del piu’ autorevole riconoscimento al mondo per il design che viene assegnato dal 1954.
51 199x300“Il Premio testimonia come la spinta propulsiva degli anni d’oro del made in italy non sia esaurita ma sia anzi in grado di proseguire il suo cammino puntando su un mix di creatività e nuove tecnologie”, ha dichiarato il sottosegretario Polidori. “L’Italia è tra quei pochi paesi che ancora scommettono sul manifatturiero e non è un caso che il nostro export si sia confermato come l’elemento trainante dell’economia rappresentando ben ¼ dell’intero Pil italiano. Un apprezzamento particolare va dunque alle nostre pmi, un tesoretto di migliaia di imprenditori, che bisogna difendere e per il quale vale la pena di combattere a tutti i livelli: in Europa ci battiamo per l’istituzione dell’etichettatura obbligatoria su alcuni importanti prodotti provenienti dai paesi terzi così come ogni giorno difendiamo le nostre eccellenze dalla concorrenza sleale e dalla contraffazione”.
Più in particolare, sono state assegnate 77 menzioni d’onore ad altrettanti prodotti di ogni settore: dalla nautica all’arredamento, dal design dei servizi a quello dei componenti per l’edilizia, dagli oggetti personali alla grafica. A questi si aggiungono 9 premi alla carriera a protagonisti del design italiano, 3 premi assegnati a figure internazionali e un premio speciale.
41 300x199La cerimonia e’ avvenuta in presenza del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta, del Presidente ADI Luisa Bocchinetto e del Presidente della Fondazione ADI Giovanni Cutolo la premiazione del XXII Compasso D’Oro ADI, Massimo Arlechino presidente di Fondazione Valore Italia,  Umberto Croppi il direttore generale della Fondazione Valore Italia  e Antonio Marzano presidente del CNEL.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *