Ma perche’ il Politico non si confronta con la Realta’?

//   11 maggio 2019   // 0 Commenti

Le ultime vicende sulla nuova Legge quadro riguardante il settore NCC cioe’ lo storico comparto delle autoblu in gergo, hanno visto in uno spettacolare braccio di ferro il Governo da una parte e le varie sigle sindacali. E fin qui tutto civile e lecito, ma ma ma… nell’incontrare piu’ volte uno storico noleggiatore fiorentino di nome Enrico Secci con rimessa nella storica centrale via delle Terme a Firenze, a due passi dalla Chiesa piu’ antica di Firenze dell’anno mille davanti al lussuoso Hotel Berchielli, sento un uomo, un esperto del settore da oltre 50anni, smarrito, avvilito, amareggiato. Senza volere stancare il nostro lettore mi soffermo invece sul solito trionfo delle varie autorita’ sedute al tavolo del ministero competente che tutto hanno fatto fuorche’ focalizzare il pensiero del nostro chauffeur, driver, noleggiatore a riprova della follia generale che e’ dominante nell’evoluzione della nostra cosiddetta civilta’. Si ritorna alla solita musica. Non sono i laureati, i plurilaureati, i tecnici che possono creare Leggi sagge, ma quelli che hanno un robusto spessore morale e esperienza concreta della vita che hanno il reale potere di incidere cose valide che danno sollievo, speranza, serenita’. Tutto il resto che non arriva a toccare le corde del cuore dell’Uomo e’ monnezza, che intristisce, che rattrista. Possibile che il potere politico non riesca piu ad andare nella direzione dell’Uomo? Questa Legge e’ un pasticcio tra cose sensate e assurdita’. Possibile che il male abbia radici cosi profonde da vincere in ogni caso? Che sia il segno dei tempi di un tracollo sociale senza precedenti? Lo smarrimento del grande storico noleggiatore fiorentino e’ il segnale preciso del fallimento dello Stato, della Democrazia, della Politica, delle rappresentanze sindacali. E’ l’espressione verace di un sistema impazzito. Una delle cause sono state le scelte degli oligarchi politici che hanno distrutto le sezioni e non ne vogliono sapere di democrazia interna alle loro strutture politiche. E qui mi fermo per non stancare il lettore o indurlo a spaccare qualcosa, perche’ questa situazione di falsa democrazia innervosisce molti e fa ridere pochi, quei pochi ch’io stimo “traditori”.IMG 20190309 WA0013


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *