Lotta contro i tumori, accordo tra Italian Digital Revolution e Lilt “Da internet arriva nuovo impulso alla ricerca contro il cancro”

//   29 novembre 2017   // 0 Commenti

lilt

Per sostenere la guerra contro il cancro necessita un’impresa collettiva, combattere ostinatamente al fine di raggiungere i risultati migliori.

Col passare del tempo la sua importanza si è ulteriormente accresciuta per via di nuove scoperte e sperimentazioni nelle cure, dai vaccini terapeutici alle terapie immunologiche. A sottolinearne il valore e l’esigenza di proiettarsi verso il futuro c’è la firma di un accordo di collaborazione tra l’associazione Italian Digital Revolution (www.aidr.it) e la Lega italiana per la lotta contro i tumori (www.legatumoriroma.it), sottoscritto dal presidente dell’Aidr, Mauro Nicastri, e dal presidente della Lilt di Roma, Roberto Morello.

Un’intesa che prevede tra l’altro la promozione, attraverso la digital economy, delle opportunità offerte dalla formazione, dalle aziende e dagli enti pubblici, organizzando dibattiti e seminari sull’argomento.
“Questo è per noi un momento molto importante – ha affermato Nicastri –. Cercheremo infatti di fornire un valido supporto nella lotta contro i tumori che punta decisamente sulle nuove tecnologie, utilizzando le potenzialità della rete e l’esperienza dei partner e dei soci dell’associazione convinti come siamo che quella contro il cancro è una guerra che non consente pause”.
“Abbiamo instaurato una collaborazione con l’Aidr – ha sostenuto invece Morello – anche perché dovremo fronteggiare sempre più numerose sfide innovative. Sia per continuare a sostenere la ricerca e ad assicurare ai malati l’accesso alle terapie migliori, sia per condividere con tutti i progressi raggiunti e l’efficacia delle armi che già abbiamo a disposizione, dalla prevenzione a partire dai primi anni di scuola fino alla conoscenza dei fattori di rischio che tendono a far sviluppare i tumori”.

“Aidr e Lilt Roma hanno concluso un significativo accordo di collaborazione in tema di comunicazione online per la tutela e la promozione della salute – ha detto Andrea Bisciglia, cardiologo e responsabile osservatorio sanità digitale dell’Aidr –. Un’intesa che intende soprattutto contribuire a diffondere tra i cittadini una moderna conoscenza di quelli che sono i comportamenti da tenere per ridurre le probabilità di ammalarsi gravemente”

Fonte; ItalianDigitalRevolutionlilt 150x150


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *