Lorenzo domina nel MotoGp di San Marino. Rossi chiude settimo

//   4 settembre 2011   // 0 Commenti

jorge lorenzo

A Misano lo spagnolo della Yamaha effettua una gara capolavoro senza sbagliare nulla, mentre il grande deluso è Casey Stoner, che in corsa non dimostra la grande superiorità dimostrata in prova e finisce addirittura terzo a 11” dal rivale. Seconda piazza per il compagno di squadra di Stoner alla Honda, Dani Pedrosa a 7” dalla vetta, mentre al quarto posto Marco Simoncelli con la Honda Gresini batte Andrea Dovizioso con la terza Honda ufficiale in volata, per soli 37 millesimi. Sesto posto per Ben Spies con la seconda Yamaha, mentre Valentino Rossi con la Ducati chiude settimo, a 23” da Lorenzo, dopo aver recuperato dalla 14ma posizione. Ottavo posto per lo spagnolo della Suzuki Alvaro Bautista, nono per il suo connazionale della Ducati Mapfre Aspar Hector Barberà e infine Cal Crutchlow chiude la Top 10 con la sua Yamaha del team Monster Tech3.

CRONACA DELLA GARA – Al via è puro spettacolo: Lorenzo duella con Stoner e riesce a passarlo, Dovizioso supera Spies ed è quarto, Valentino Rossi addirittura recupera dal 14° al quinto posto superando a sua volta l’americano della Yamaha. Stoner attacca Lorenzo, lo spagnolo chiude tutti i varchi, mentre Pedrosa è saldamente terzo. La pioggia imcombe sul circuito, il cielo è completamente coperto ma i piloti non accennano ad andare prudenti: davanti è testa a testa tra i due rivali per il Mondiale, mentre Simoncelli passa Spies e si posiziona alle spalle di Rossi. Cade Nicky Hayden che è costretto al ritiro con la sua Ducati; Loris Capirossi con la Ducati Pramac torna ai box per noie meccaniche al posteriore e Sic supera l’amico pesarese, impossibilitato a difendersi dalla Honda del romagnolo che si getta all’inseguimento di Dovizioso. Davanti Stoner attacca ripetutamente Lorenzo che resiste senza problemi, mentre al sesto giro Simoncelli passa Dovi ed è quarto. Spies recupera su Rossi, in testa Lorenzo guadagna due secondi e mezzo sulla Honda dell’australiano che appare accontentarsi del secondo posto e che deve difendersi dal ritorno di Pedrosa. Lo spagnolo non fa favori al compagno di squadra e lo supera con un sorpasso mozzafiato, rischiando anche qualcosa. Alle loro spalle grande battaglia tra Simoncelli e Dovizioso, spinti anche da Spies: alla Curva del Tramonto il romagnolo della Honda supera il conterraneo della Gresini ma è duello fino all’ultimo giro con il ritorno di Sic che attacca Dovi con un incredibile sorpasso all’esterno. Tra i due si infila Spies ma finisce largo e Simoncelli con una traiettoria strettissima riesce a portarsi di nuovo al quarto posto. La gara finisce con Lorenzo che vince per distacco davanti a Pedrosa e poi a un lontanissimo Stoner, mentre Dovizioso non riesce a battere in volata Simoncelli. Il campionato è riaperto: Stoner va a 259 punti, mentre Lorenzo sale a 224: li dividono 35 punti.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *