Lo dico con franchezza: Tajani mi e’ antipatico!

//   18 dicembre 2018   // 0 Commenti

European Council summit in Brussels epa07228567 European Parliament President Antonio Tajani arrives at the European Council in Brussels, Belgium, 13 December 2018. During their two days summit, European leaders will focus on the 'Brexit' and on the next long-term EU budget for 2021-2027. The Summit will resume on 14 December with the EU28 adoption of the conclusions on the Single Market, climate change, migration, disinformation, the fight against racism and xenophobia, and citizens' consultations. EPA/STEPHANIE LECOCQ

Sono mesi che sento e vedo Tajani alla Tv ripetere le stesse cose con ossessivita’. Ma mi dica Tajani con la Sua difesa ad oltranza dello spread e con le Sue offese all’intelligenza dell’attuale Governo, cosa ha da dire ai 5 MILIONI di poveri italiani? Cosa di concreto ha da dire loro? Glielo dico io cosa puo’ dire: nulla! Ma la musica e’ cambiata e questo Governo non cadra’ sotto le sciabolate dei “poteri forti”, traditori della Patria, perche’ dopo anni e anni di duro lavoro, rappresenta la risposta concreta all’arroganza di chi aveva certezza di avere in pugno il popolo italiano. Sono onorato di avere avuto tra i miei amici chi per spirito di ribellione ha rifiutato di pagare la bolletta della luce e ha vissuto per anni senza luce, perche’ non dobbiamo dimenticare che un sistema sociale efficente cura anche di proteggere i cittadini dalle vezzazioni delle societa’ distributrici dei servizi di base. In nome della liberalizzazione sfrenata e del mito che il sistema per essere funzionante ha bisogno della libera concorrenza sono stati sacrificati milioni di cittadini cui ha corrisposto un Presidente Napolitano che impose tale Monti al Governo, il quale a Sua volta fece quello che fece. Ad oggi abbiamo la pesante eredita’ di bilancio passivo  e una Europa vessatoria che da alla Francia quello che non concede all’Italia. Mi spiace dirlo ma il Suo leader cioe’ Berlusconi e’ stato un pavido che pur avendo la maggioranza assoluta ha saputo solo che cedere alle pressioni e in buona sostanza non fare nulla per il popolo italiano. Prodi prima, Berlusconi dopo… in una continuita’ che nulla ha dato al popolo italiano. Il Governo Tecnico Monti che volle Napolitano, contro ogni principio democratico, e’ della Storia italiana la pagina piu buia, cui oggi vede la risposta con l’attuale Governo. Come non si vedono le forze che animano il Suo parlare Tajani, cosi non si vedono le forze che animano il Governo. Ed e’ nel buio di quanto non si vede che tutto viene risolto. Sicuro che il Suo tuonare sia efficace a scalfire il Governo? O forse le e’ concesso esprimersi come si esprime, per meglio disgustare i tanti milioni di poveri italiani che la sentono parlare? Ammesso per assurdo che Monti fu l’espressione di un colpo di Stato occulto, possiamo per assurdo dire che l’attuale Governo sia la risposta di un controcolpo di Stato adeguato. E dietro ogni colpo di Stato vi sono forze occulte che resteranno sempre occulte perche’ alla falsita altrui si replica con altrettanta raffinata falsita’ in un gioco di scacchi infernale… mi diverte Berlusconi quando riferendosi al Governo dice che siamo alla tirannia, perche’ ha percepito un qualcosa d’indefinito che per assurdo potrebbe essere proprio la risposta ai poteri forti che sostennero Monti. Salvini dice che il Governo durera’ 5 anni. Certo che durera’ 5 anni al di la’ del poco chiaro Giorgetti che potrebbe avere per quanto mi riguarda un poco chiaro tumore al cervello che lo induce a strane esternazioni. Bisogna vedere le cose aldila’ delle apparenze per giudicare bene e ragionare sulle percezioni paradossali di un Berlusconi che nel Governo Democratico attuale vede una ” tirannia”, per immaginare quali forze invisibili muovono le cose e gli uomini. Questo insolito modo di vedere le cose l’ho consolidato nella amichevole frequentazione di amici che hanno dato i migliori anni della loro gioventu’ alla guerra fredda, sia sul fronte occidentale che sul fronte opposto, insegnandomi di riflesso che dietro la banalita’ di una modesta casa e vita lavorativa vi puo’ essere l’occulto potere di devastare il mondo o di proteggerlo col soffio del parlare o tacere, nell’unica certezza di essere degli eroi senza nome, ma degli eroi veri, come quel caro amico che infuriato per le bollette della luce con fare insolito ebbe a dirmi “la loro principale disgrazia e’ avermi tolto a me la luce… fanno i grossi con i cittadini inermi… bene provassero a farlo con me che per essere presente fra i cittadini sono l’ultimo dei cittadini”… continuando a restare oscuro alla mia comprensione nel rinunciare alla luce in casa, per quanto sia comprensibile che per distruggere i “proci”, Ulisse si camuffo” bene nella sua casa, ovvero per capire i malfattori e’ bene giocare a carte coperte e tradire all’improvviso chi ci tradisce senza dargli la coscienza d’essere tradito. Dalla caduta della prima Repubblica determinata dal potere giudiziario, forse protetto da forze occulte, ad oggi, la costante e’ l’assenza di radici nel territorio da parte dell’autorita’ politica. Con la mozione Veltroni il partito perse la struttura partitica e quindi il rapporto col territorio. Idem accadde con la DC e il PSI distrutti da Di Pietro.  Il potere voleva avere campo libero e arrivammo per assurdo al Popolo della Libertà  di Berlusconi che comunque rifiuto’ la strutturazione in partito vero e proprio. I gerarchi dei Palazzi Romani avevano bisogno di comandare incontrastati. La Gelmini fu una di quelle che non ne volle sapere di tesseramento e votazioni interne al partito. Oggi e’ una strenua accanita accusatrice del Governo d’incapacita’. Insieme alla Meloni che voto’ la Legge Fornero, conseguenza di un Inps devastato da un D’Alema che accorpo’ le strapiene casse dell’Inps con quelle dello Stato che anziche’ proteggere 5 milioni di poveri dette indirettamente solenne protezione, tramite Monti, al Monte dei Paschi. Che bella insalata! … beh… io da cittadino sono fiducioso non nel bravo DiMaio e nel bravo Salvini… ma nell’oscuro sconosciuto cittadino che si fa mettere in Croce dal fornitore della luce promettendo di regolare i conti in nome e per conto di tutti i cittadini come solo un vero diavolo puo’ fare, che certamente ha legamento con tantissimi altri nascosti diavoli sicuramente all’opera per tutelare la dignita dei diavoli offesa dalla mediocrita’ di cosiddetti politici della Sua statura, illustre Tajani!
Forse se nelle scuole e nelle TV si parlasse di piu della prima guerra mondiale e della seconda, raccontando bene le storie di chi ha dato il proprio sangue alla Patria, forse oggi la ferocia dell’Isis e la mediocrita’ banale di chi va contro il Governo Salvini-DiMaio, apparirebbe tutta nella sua ipocrita strombazzante maleodorante puzza. Forse se nei banchi di Scuola si raccontassero le tante storie di chi ha combattuto la guerra fredda si capirebbe meglio cos’e’ la democrazia e il contrario di essa. Forse se si parlasse di piu dei nostri italiani migranti all’estero avremmo disgusto per chi pretende di vivere in Italia col solo sacrificio di esserci arrivato col barcone. Forse se si parlasse di piu’ del dramma dei poveri italiani, dei disoccupati italiani, delle angoscie familiari rispetto all’avvenire dei figli si capirebbe bene tutto meglio. Forse se si scendesse nel quotidiano di molti pensionati italiani che devono decidere con la loro pensione se mangiare o comprarsi le medicine, avremmo certezza che e’ sacrosanta cosa eliminare vitalizi e pensioni d’oro. Forse se si vivesse la tragedia del disoccupato italiano all’improvviso in miseria, avremmo in odio questa orribile Europa. Forse se vivremmo nelle case dei nostri italiani privati in un istante dalla Fornero, braccio armato del Monti, della certezza della pensione, capiremmo bene questo Governo e la sua opposizione. Forse se vivessimo accanto al piccolo medio imprenditore capiremmo bene la rivoluzione della flat tax e dell’Equitalia.
tajani


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *