La Piccola Industria dell’Emilia-Romagna si interroga sul proprio futuro

//   2 dicembre 2011   // 0 Commenti

confindustria emilia

L’iniziativa è realizzata insieme a Piccola Industria Confindustria e in collaborazione con Intesa Sanpaolo, CARISBO e CARIROMAGNA.

“L’incontro, che abbiamo promosso in collaborazione con tutti i Comitati della Piccola Industria della regione – afferma la Presidente della Piccola Industria dell’Emilia-Romagna Mariacristina Gherpelli –  rappresenta l’occasione per far sentire la nostra voce, in questa fase economica così complessa, e fare il punto sulle esigenze concrete delle piccole imprese, sugli interventi e le politiche industriali per accompagnare la crescita e il riposizionamento competitivo delle aziende”.

Il programma prevede, dopo un saluto del Sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi,  un approfondimento degli scenari economici da parte del Responsabile Servizio Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo Gregorio De Felice.

Dopo la relazione introduttiva della Presidente Mariacristina Gherpelli, Giuseppe Feliziani, Direttore Regionale Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo e Molise di Intesa Sanpaolo, illustrerà l’Accordo nazionale tra Confindustria Piccola Industria e Intesa Sanpaolo, che viene presentato oggi a Roma.  Al termine dell’incontro saranno ufficialmente firmati gli accordi provinciali previsti dall’intesa nazionale.

Seguiranno le testimonianze degli imprenditori Marco Arletti della Chimar, Francesco Rolleri della Rolleri e Paolo Zama della Falc.  Le politiche regionali per lo sviluppo delle PMI saranno oggetto dell’intervento di Wolfang Wolf, General Manager Federation of Baden-Württemberg’s Industry, e di Gian Carlo Muzzarelli, Assessore Attività Produttive della Regione Emilia-Romagna.

Concluderà il Presidente nazionale Piccola Industria Confindustria Vincenzo Boccia.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *