L’Apillola del giorno dopo: ultima

//   23 dicembre 2012   // 1 Commento

Roma

Benvenuti all’ultimo appuntamento settimanale con “L’Apillola del giorno dopo“, la rubrica dedicata alle quote dei risultati appena realizzati nel week-end di Serie A. Ieri, 22 dicembre 2012, la 18° giornata di campionato si è chiusa con la 180° partita stagionale che, come previsto, è stata la più bella ed affascinante di tutte.

Come di consueto andiamo a vedere come si sono svolte le partite, ordinate a seconda delle quote: dalla più scontata alla più sorprendente…

ATALANTA-UDINESE 1-1 (quota 6.00): “Pari e fatta

Inizia bene l’ultima Apillola, con l’1-1 di Bergamo che rappresenta il risultato più prevedibile di giornata…e ben pronosticato da noi ieri mattina. Entrambe le reti sono sopraggiunte nel primo tempo, con il ritorno al goal di Muriel che ha subito “tranquillizzato” il nostro X2. Al 40°, però, i padroni di casa si sono riportati in parità grazie ad un rigore trasformato dal solito Denis. L’Udinese, dopo anni di gloria e dolori, chiude al 10° posto in classifica il 2012, con gli stessi punti (24) guadagnati sul campo dall’Atalanta, 11° a causa della penalizzazione (-2 punti). Nè caldo nè freddo, il limbo è il loro comune destino.

SAMPDORIA-LAZIO 0-1 (quota 7.75): “La Lazio, la seconda squadra della Serie A

Anche la vittoria della Lazio era stata da noi ben pronosticata, ma avevamo consigliato un risultato più rotondo e non un misero 0-1. Il goal di Hernanes, giunto al 31°, ha tuttavia chiuso definitivamente il match meno emozionante dell’intero week-end. Applausi a scena aperta per il “novellino” Petkovic: la sua Lazio si ritrova addirittura 2° in classifica, prima della sosta natalizia. Impossibile, tuttavia, sognare lo scudetto…anche se i bookmakers hanno abbassato quest’ultima ipotesi da quota 46.00 a quota 25.00 solo nell’ultima settimana! A Roma tutti ricordano perfettamente la fine delle ultime 2 stagioni, con gli aquilotti sempre giunti al primo posto buono…per NON andare in Champions League. Dietro c’è bagarre e l‘Europa League sembra più alla sua portata: per tornare a vincerla la quota è ottima…15.00! La Sampdoria incassa invece la decima sconfitta stagionale e chiude soltanto al 15° posto, a due soli punti dalla zona retrocessione: il suo ritorno in B è quotato a 5.00 dagli allibratori, ma se Maxi Lopez tornerà in forma i blucerchiati non dovranno più fare brutti incubi.

SIENA-NAPOLI 0-2 (quota 8.75): “Il Palio in Serie B

Primo errore di giornata: credere che il Siena si ricordi anche di attaccare! Avevamo creduto che il Napoli fosse in crisi, ed il campo ci ha in parte dato ragione, ma la vittoria dei toscani non si è mai avvicinata. La noia più totale ha regnato nel primo tempo e solo all’86° il Napoli è riuscito a passare in vantaggio grazie al goal di Maggio. Allo scadere del tempo regolamentare il solito Cavani ha invece firmato il definitivo raddoppio. Il Siena è ultimo in classifica con soli 11 punti in 18 giornate, ma sarebbe salvo senza la penalizzazione (-6 punti). I toscani, tuttavia, non possono trascurare questo “piccolo” particolare e più che allenatori servirà cambiare giocatori e santi a cui votarsi, visto che la loro retrocessione è quotata con un triste 1.50 dai bookmakers…il che lascia presagire solo il peggio, per la rosa peggiore della Serie A. Il Napoli prende invece fiato all’ultimo respiro e grazie alla sua 11° vittoria in campionato chiude al 5° posto. La vittoria dello scudetto (oggi a quota 12.00) è da dimenticare, ma i partenopei hanno buonissime chance di qualificarsi per la prossima Champions League, oltre che di vincere l’Europa League (ipotesi a quota 10.00…un’ottima quota, se non fosse per l’atteggiamento dimostrato dalla società nei confronti di questa “coppetta”).

INTER-GENOA 1-1 (quota 8.75): “Addio sogni di gloria

Stessa quota di Siena-Napoli, ma risultato molto meno prevedibile. L’Inter era strafavorita, eppure non è riuscita ad andare oltre il pareggio, in casa contro il Genoa. La squadra di Del Neri sembrava aver preparato la partita per lo 0-0 e si è trovata confusa e sorpresa quando Immobile ha portato in vantaggio il Grifone ammutolendo l’intero San Siro, genoani inclusi. La pazza Inter ha ovviamente recuperato lo svantaggio grazie al solito assist di Cassano (goal di Cambiasso), ma Livaja si è letteralmente divorato il goal del 2-1 ed il nostro pronostico è stato deluso, come le ambizioni-scudetto dei nerazzurri, ora a 9 punti dalla vetta. La loro vittoria in campionato è oggi quotata a 10.00 dagli allibratori, ma bisogna ripetere lo stesso discorso fatto per il Napoli: l’Inter arriverà molto probabilmente 2° o 3° a fine anno, ma avrà buone chance di competere per l’Europa League. Il ritorno alla vittoria della vecchia Coppa Uefa è infatti quotato a 9.00 e solo il Chelsea e l’Atletico Madrid sembrano avere più possibilità dell’Inter, almeno per i quotisti. Il Genoa è invece penultimo con sole 3 vittorie e 15 punti ottenuti in 18 gare disputate. La sua retrocessione ormai non sorprenderebbe nessuno, a quota 1.90. Strana curiosità: i bookmaker italiani continuano a quotare l’ipotesi che sia proprio il Genoa a vincere lo scudetto. La quota? 900:1!!! Sogno o son desto?

TORINO-CHIEVO 2-0 (quota 9.25): “Punti d’oro per il Toro

E’ un ottimo Torino quello che batte meritatamente il Chievo, seppur con due semi-autogoal. Al 12° minuto Therau sbaglia infatti porta e la sua sfortunata deviazione porta subito in vantaggio i padroni di casa. Al 26° Gazzi chiude l’incontro con un bolide dalla lunga distanza, ma anch’esso viene deviato dagli stessi difensori veronesi alle spalle dell’incolpevole Sorrentino. Il Chievo, d’altronde, non poteva certo vincere la sua quarta partita consecutiva, ma l’ottimo lavoro di Corini ci costringe a rivedere il nostro pronostico che la dava spacciata fino a poche settimane fa. La squadra veronese (12°) ha un pessimo organico, ma la giusta esperienza ed il giusto cinismo per sopravvivere, trascinarsi, salvarsi ancora. La sua retrocessione è comunque quotata a 5.50, proprio come quella del Torino (13°). La squadra granata ha invece un organico migliore, una volpe di allenatore e, anche se segna poco, riuscirà a rimanere in Serie A…ne siamo sicuri.

BOLOGNA-PARMA 1-2 (quota 10.50): “Derby del Mondo…libero

Per il derby della nostra testata avevamo pronosticato la vittoria del Bologna, ed infatti sono stati i padroni di casa a portarsi in vantaggio grazie al primo goal di Sorensen in Serie A. Il Parma, tuttavia, ha reagito alla grande e, nonostante il 40% di possesso palla, ha prima pareggiato (con Valdes) e poi sorpassato (goal di Sansone) i cugini emiliani. Il Parma stacca così i rivali felsinei di ben 8 punti, chiudendo il 2012 all’8° posto in classifica, ad un passo dal Milan. L’Europa resta tuttavia un miraggio ed il Parma sarà destinato a salvarsi con largo anticipo ed a regalare punti alla fine…come fan tutte! La situazione del Bologna è invece più delicata: i rossoblu hanno perso già 10 partite ed accumulato soltanto 18 punti. La loro retrocessione è quotata a 6.00 dai bookmaker, ma con Gilardino e Diamanti in attacco sarebbe un vero miracolo riuscire nell’impresa di abbandonare la Serie A: noi non ci crediamo proprio!

CAGLIARI-JUVENTUS 1-3 (quota 11.50): “La Juventus vincerà ancora

Sarebbe stata questa la partita più rocambolesca del week-end…se non fosse per il solito Zeman! Sul campo neutro di Parma il Cagliari passa sorprendentemente in vantaggio già al 16° grazie ad un calcio di rigore trasformato da Pinilla, ma la cosa più assurda è che resiste fino al 75°, fino al goal di Matri. Per il nostro pronostico serviva però un’altra rete bianconera e così l’ex cagliaritano ha deciso di siglare la doppietta al 92° mentre al 95° la Juventus è dilagata con la rete di Vucinic. Il Cagliari subisce così la sua 5° sconfitta consecutiva e chiude ad un solo punto dalla zona caldissima: la sua retrocessione è quotata a 5.00 e non sembra molto probabile ma se i sardi continueranno a non giocare in casa…tutto è possibile! La Juventus, già campione in carica nonché d’Inverno, termina il 2012 con il record di punti ottenuti dalla Vecchia Signora in un anno solare. Con 8 punti sulla 2° in classifica, il capitolo scudetto può tranquillamente considerarsi archiviato, con la vittoria della Juventus oggi ridicolmente quotata a 1.15! Molto più difficile, ovviamente, che la squadra di Conte possa trionfare anche in Champions League: il passaggio del turno contro il Celtic è quotato con un identico 1.15 mentre per alzare la coppa dalle grandi orecchie si sale fino a quota 8.00…difficile ma non impossibile, se si degnassero di acquistare questo tanto sbandierato “top-player“!

PESCARA-CATANIA 2-1 (quota 11.50): “Togni di salvezza

Curiosamente entrambi gli anticipi giocati di venerdì fanno registrare la stessa quota, pur con risultati diametralmente opposti. Quotare come favorita una squadra, il Catania, che ha vinto una sola volta in trasferta…non dev’essere stata una buona idea per gli allibratori, ne siamo certi. Noi avevamo infatti azzardato la vittoria del Pescara e siamo convinti che molti altri scommettitori avessero provato tale pronostico. I padroni di casa si erano portati in vantaggio già al 23° (con Celik), ma il pareggio di Barrientos aveva distrutto i nostri progetti. La forza d’animo ha però regalato un ottimo Natale agli abruzzesi, che hanno raggiunto il 2-1 da noi pronosticato grazie ad una splendida punizione di Togni…ma solo al 95°!!! Il Catania resta al 9° posto e non andrà lontano da quello…se continuerà a non far punti lontano da Catania! Il Pescara sarebbe invece salvo eppure i bookmakers continuano a darlo per spacciato, con la sua retrocessione quotata con un ingiusto 1.15 in lavagna. Giovani, cuore ed una tifoseria: ecco perchè secondo noi il Pescara riuscirà a salvarsi, lottando fino all’ultimo secondo.

PALERMO-FIORENTINA 0-3 (quota 21.00): “Sogni di Champions, ma sempre sogni

Un Natale allegro per i viola. Un Natale nero per le agenzie di scommesse, che quotavano a 2.30 la loro vittoria…da noi ben pronosticata. E’ vero, il primo tempo si è concluso a reti inviolate, ma nel vedere la partita non ci sono stati dubbi su chi fosse il migliore in campo. Così la doppietta di Jovetic ed il secondo rigore di Rodriguez (difensore giunto al 5° centro in campionato) hanno messo in cassaforte l’ennesima vittoria fiorenitna. Il Palermo sprofonda invece nel baratro del 17° posto, con il peggior attacco di tutta la Serie A e senza aver mai vinto in trasferta. Assieme al Genoa potrebbe essere la sorpresa negativa di questa stagione e la sua retrocessione è quotata a 2.85: non male, vista la sua difesa a dir poco improponibile. La Fiorentina chiude nel migliore dei modi un’inizio di stagione strepitoso, in pieno stile viola. La squadra gigliata ci ha da sempre abituati alle partenze sprint, ma il campionato è una lotta di resistenza e per quanto il suo centrocampo venga spesso esaltato, la difesa non è certo invulnerabile. L’ipotesi che Montella vinca lo scudetto è quotata a 35.00, ma la Fiorentina, come la Lazio, farebbe meglio a guardarsi le spalle dal probabile ritorno di Roma e Milan…se non vuole rischiare di rimanere esclusa dall’Europa: la Champions League non è lontana, ma solo nei sogni.

ROMA-MILAN 4-2 (quota 36.00): “Tanto fumo e niente arrosto

Avevamo previsto un finale col botto…e in effetti il Capodanno è arrivato in anticipo, almeno all’Olimpico di Roma. Portieri bombardati, goal a raffica…sembrava il Colosseo! Mai ci eravamo spinti fino a pronosticare l’ipotesi di vedere almeno 5 goal in una partita del campionato italiano, ma Zeman ha ripagato la nostra fiducia conquistando la sua seconda “copertina” stagionale, grazie al 36.00 con cui era quotato il 4-2 della sua Roma! Forse avevamo letto i dadi al contrario…visto che noi avevamo previsto il 2-4!!! Burdisso, Osvaldo e Lamela: il Milan era sotto di 3 reti già dopo mezz’ora! Nella ripresa “due Lamela in un giorno levano il Milan di torno”. Infine, come nelle più belle favole zemaniane, i due goal, inutili, del Milan, segnati da Pazzini e Bojan a distanza di 30 secondi! La Roma è ora 6° in classifica e sarebbe fuori da tutto, ma in realtà ha soltanto 4 punti di distacco dal 2° posto, occupato proprio dagli eterni rivali della Lazio. La squadra giallorossa sta progressivamente migliorando e vanta sicuramente uno degli attacchi più pericolosi e prolifici dell’intero campionato. La difesa, tuttavia, rimane il tallone d’Achille del boemo e se il quarto scudetto romano è quotato 35:1, la lupa sembra orientata a finire 4° o 5°, per poi accedere alla ripudiata Europa League. Brutta battuta di arresto, invece, per il Milan 7° in classifica. L’ipotesi che siano i rossoneri a vincere lo scudetto sale fino a quota 50.00, ma le ultime prestazioni lasciano comunque buoni segni. Di certo non vincerà il campionato, ma potrebbe lottare fino all’ultimo per un piazzamento in Champions League. Champions League da cui sembra già esclusa, almeno secondo i bookmakers…che quotano il passaggio del turno contro il Barcellona con un esplicito 5:1, mentre per vedere il Milan campione d’Europa si sale fino a 75.00, probabile come il fatto che retroceda!

Questo, però, era davvero il mio ultimo pronostico su Mondoliberonline…

Da Agosto ad oggi, grazie ai nostri consigli, abbiamo azzeccato ben 94 partite di Serie A (il 52,2%) e persino 32 risultati esatti. Se qualcuno avesse avuto la folle e geniale idea di “buttare” 10 euro su ogni nostro pronostico…a fine anno ne avrebbe vinti più di 6.000, con un bel regalo sotto l’Albero di Natale! Tra le tante vittorie assaporate insieme vogliamo ricordare le più belle prima del definitivo addio:

QUOTA 11.50 Pescara-Catania 2-1 (18° giornata)

QUOTA 16.00 Cagliari-Pescara 1-2 (6° giornata)

QUOTA 18.00 Roma-Palermo 4-1 (11° giornata)

QUOTA 20.00 Bologna-Palermo 3-0 (13° giornata)

QUOTA 32.00 Roma-Udinese 2-3 (9° giornata)

QUOTA 41.00 Juventus-Inter 1-3 (11° giornata)

QUOTA 67.00 Genoa-Napoli 2-4 (12° giornata)

Ma ora, su che cosa scommettiamo a Natale?

Scommettiamo che…ci mancheranno le partite di calcio ed anche i pronostici!

 

Buon Natale a tutti e felice anno nuovo da Emilio Apicella.

 


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. By Maria Teresa, 15 ottobre 2019

    Ricambio Gli auguri ad Emilio Apicella e posso solo dire….. Buona fortuna e….. Che
    mi mancheranno i suoi articoli arguti e divertenti. Una fan accanita e fedele.

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *