L’Apillola del giorno dopo: numero 16

//   11 dicembre 2012   // 1 Commento

Milan

Si è conclusa ieri, lunedì 10 dicembre 2012, la 16° giornata di Serie A. Al termine delle 10 partite sono state segnate 29 reti in totale: da notare come ci sia stato un unico pareggio e ben 5 successi in trasferta.

Andiamo a vedere i risultati, le quote ed i commenti delle partite di questo week-end appena trascorso…

PALERMO-JUVENTUS 0-1 (quota 7.25): “Grandine ma non grandinata

A Palermo il freddo e la grandine bloccano sullo 0-0 il primo tempo di una partita comunque a senso unico. La Juventus cerca di far gioco e il Palermo si limita a difendere come può. Al 50° Vucinic inventa un assist strepitoso per Lichtsteiner che segna il goal del definitivo 0-1. Il pareggio da noi pronosticato non arriverà mai con la reazione dei rosanero che si fa ancor più timida dopo l’espulsione di Morganella nel finale. Conte torna sulla panchina bianconera ed ottiene la sua ennesima vittoria…ma a Palermo non gradinano goal, ma palle di ghiaccio!

BOLOGNA-LAZIO 0-0 (quota 7.75): “Zero gradi…zero goal

Dalla grandine di Palermo al gelido Monday Night di Bologna: al Dall’Ara fa talmente tanto freddo che le emozioni vengono completamente congelate. Sia il primo tempo che la ripresa sono oggettivamente brutti da vedere: le due squadre si equivalgono e non riescono mai a rendersi troppo pericolose. I migliori in campo saranno così i due portieri: Marchetti e Agliardi. Il Bologna gioca una partita di cuore e sacrificio coprendo tutti gli spazi mentre la Lazio senza Klose sembra estate senza sole: zero gradi sul termometro, zero goal sul taccuino.

ATALANTA-PARMA 2-1 (quota 8.75): “Un goal inutile

Nel sabato dell’Immacolata l’Atalanta vince meritatamente ma incassa l’inutile goal di Amauri che spegne i nostri due pronostici (“no goal” e 2-0). Denis porta subito in vantaggio i suoi e Peluso raddoppia già al 30°. L’inutile goal del Parma arriva a fine primo tempo mentre nella ripresa sarà digiuno. Amauri rischia più volte la doppietta, ma è clamorosa l’occasione fallita da De Luca. L’Atalanta torna a vincere dopo 3 sconfitte consecutive mentre il Parma perde per la seconda di seguito per 2-1 fuori casa, pur uscendo sempre a testa alta.

INTER-NAPOLI 2-1 (quota 9.00): “The big match

Già si sapeva, ma quello di domenica sera al Meazza è stato davvero un big-match. Il ritorno di Cassano si fa subito sentire tra i nerazzuri e già all’8° il fantasista barese manda in goal Guarin. Il Napoli sta ancora un po’ dormendo e sul finire del primo tempo l’Inter raddoppia con Milito che torna al goal dopo un digiuno epocale. Il secondo tempo è invece quasi del tutto azzurro, con i partenopei che prima accorciano le distanze con Cavani e poi rischiano seriamente il 2-2. Lo scontro per il secondo posto se lo aggiudica così il Biscione, mentre noi ci accontentiamo dell’over e del 2-1…entrambi pronosticati da noi!

SAMPDORIA-UDINESE 0-2 (quota 13.50) “E’ tornata l’Udinese!”

L’eliminazione dalle coppe ci aveva avvertito: l’Udinese ora è tornata. A Marassi approfitta di una Sampdoria ancora non al meglio e sfrutta gli svarioni difensivi dei blucerchiati portandosi in vantaggio già al 17° con Danilo. Neanche il tempo di capire cosa sia successo e la Samp si ritrova sotto di due goal grazie alla rete del solito Totò Di Natale. Due goal nel primo tempo non sono certo un buon viatico per chi ha scommesso che ce ne saranno due in totale, ma a salvare il nostro pronostico (under) ci pensa Pozzi che fallisce un rigore proprio nel giorno del suo ritorno. Anche l’Udinese si mangia qualche goal di troppo, ma merita sicuramente questo 0-2…da noi pronosticato a quota 13.50!

PESCARA-GENOA 2-0 (quota 14.00): “Del Neri, c’è del nero

C’è del nero, del marcio nella squadra di Del Neri. Per carità, non sarà colpa loro…ma perdere 2-4 in casa con il Chievo e 2-0 contro il Pescara ultimo in classifica, fa veramente pena! Ci eravamo chiesti con chi avrebbe vinto questo Pescara e la vittima sacrificale rispondeva al giusto nome di Genoa. Bergodi ottiene, come pronosticato, la sua prima vittoria in Serie A ma incredibilmente la sua difesa riesce a chiudere il match senza subire neanche un goal e così il nostro 2-1 va a farsi benedire grazie alle ottime parate del giovane Perin. Il Pescara continua nel suo campionato fatto di alti e bassi con Abbruscato e Vukusic finalmente protagonisti, mentre il Genoa è in crisi nera: per lui solo bassi e la panchina di Del Neri sprofonda sempre più.

CAGLIARI-CHIEVO 0-2 (quota 21.00) “Un Chievo corsaro

E’ un Chievo corsaro quello che si presenta nell’isola sarda. Dopo aver vinto 2-4 al Marassi non vuole smettere di impressionare, ma forse neanche i più ottimisti dei clivensi si aspettavano un simile risultato  Il Cagliari è molto più pericoloso degli ospiti almeno per tutto il primo tempo, ma dall’altra parte Sorrentino vive una giornata di gloria e chiude con una saracinesca la porta veronese. Il primo tempo si chiude in parità e nella ripresa il copione sembra lo stesso ma Paloschi segna il suo quarto goal in 2 partite e porta in vantaggio il Chievo al 67°. Noi avevamo pronosticato la vittoria sarda ma il Cagliari non riesce a tornare in partita (nonostante tiri quasi il triplo dei veronesi) e sul finale incassa persino il raddoppio di Therau. La cura di Pulga e Lopez sembra ormai sbiadita mentre il Chievo corsaro segna due goal…con due tiri in porta!

SIENA-CATANIA 1-3 (quota 29.00): “La prima cosa bella

Il Catania passa in svantaggio al Franchi (goal di Rosina al 10°, ma a Siena coglie la prima cosa bella…fuori dal fortino del Massimino. Orribile dejavù per i toscani, che (proprio come contro la Roma la settimana scorsa) chiudono in vantaggio il primo tempo e subiscono ben 3 reti nella ripresa. Noi avevamo previsto poche reti ma la difesa di Cosmi, fortunata nella prima frazione, non rende come sperato. Il goal di Castro riporta in parità la partita mentre la doppietta di Bergessio porta a Catania la prima vittoria in trasferta dell’anno…cosa che non avevamo escluso, ma che era quasi impossibile prevedere per 1-3! Cuore e saggezza sono etnei, paura e scarsa qualità restano al Pal(i)o.

ROMA-FIORENTINA 4-2 (quota 31.00): “Per niente Immacolato

Sabato sera da febbre alta e per niente immacolato, come avevamo erroneamente previsto. Avevamo giustamente immaginato un successo dei padroni di casa, ma in pochi avrebbero pensato di poter assistere a 4 reti già nei primi 45 minuti: Roncaglia pareggia il momentaneo vantaggio di Castan mentre Totti segna una fantastica doppietta che lo innalza ancor di più nell’Olimpo del calcio italiano. La Fiorentina non ha mai smesso di crederci in questo campionato e l’ex Montella non ha certo voglia di issare bandiera bianca: così i viola accorciano le distanze dopo un solo minuto della ripresa con il goal di El Hamdaoui. I tifosi della Roma temono di assistere all’ennesima rimonta avversaria ed effettivamente la Fiorentina rischia per ben due volte un clamoroso 3-3, ma verso il 90° Osvaldo, appena entrato, mette la parole fine a questa stupenda goleada, da far venire la febbre…in questo gelido sabato sera.

TORINO-MILAN 2-4 (quota 67.00): “torna il 67 sulla ruota italiana

Quota 67.00: così era quotato il 4-0 di Catania-Lazio; così era quotato il 2-4 di Genoa-Napoli; così era quotato il 2-4 di Torino-Milan…altro che risultati prevedibili, la sagra italiana dei goal non smette mai di stupirci.  Noi avevamo pronosticato la vittoria del Milan, ma solo un ottima prestazione ha permesso ai rossoneri di rimontare un Torino portatosi in vantaggio più grazie allo svarione di Nocerino che al goal vero e proprio di Santana. Il pareggio dei milanesi arriva già al 40° con Robinho che stranamente non sbaglia! Due goal nel primo tempo: difficile aspettarsene 4 nella ripresa…ma tutto è possibile con questo pazzo Milan. Al 53°, infatti, proprio Nocerino porta in vantaggio i suoi con la complicità di una brutta uscita di Gillet. Neanche 10 minuti dopo è Pazzini a segnare dopo aver steso un difensore che credeva di far parte del balletto dell’Etoile di Parigi. Inutile ma bello il goal di testa di Rolando Bianchi, sul finale un’altra papera del portiere granata spiana la strada al 13° goal di El Shaarawy, sempre più capocannoniere del campionato italiano. Ennesima dimostrazione di come la difesa del Milan non sia impeccabile…ma alla fine vince chi più ha meritato di farlo, senza troppi calcoli ma con tanta fantasia…guadagnando anche la prima “copertina” stagionale!

PROSSIMO TURNO: 17° giornata di Serie A

15 DICEMBRE 2012:

- Udinese-Palermo (ore 18:00)

- Lazio-Inter (ore 20:45)

16 DICEMBRE 2012:

- Fiorentina-Siena (ore 12:30)

- Catania-Sampdoria (ore 15:00)

- Genoa-Torino (ore 15:00)

- Juventus-Atalanta (ore 15:00)

- Milan-Pescara (ore 15:00)

- Parma-Cagliari (ore 15:00)

- Chievo-Roma (ore 15:00)

- Napoli-Bologna (ore 20:45)

Buona settimana….noi ci “vediamo” sabato mattina!


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. By Maria Teresa, 23 aprile 2019

    come faremmo noi pricipianti senza le bellissime cronache di Apicella?
    Grazie per i commenti bellissimi e…..ironici mi divertono molto e sono sempre pronta a leggerli e rileggerli.

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *