L’Aduc tuona all’Ama. Restituire ai cittadini romani i soldi

//   30 marzo 2012   // 0 Commenti

ama_roma

La TIA (Tariffa d’igiene ambientale) è un tributo, nonostante sia stata chiamata “tariffa”, e pertanto non può essere soggetta ad Iva. Per questo motivo, tutti coloro che hanno pagato l’Iva sulla TIA potranno richiederne il rimborso al proprio gestore dei rifiuti. Così la Corte di Cassazione, con sentenza 3756 depositata il 9/3/2012.

Ora l’Ama deve decidere cosa fare: restituzione automatica e generalizzata della tassa indebitamente percepita o il rischio di affrontare decine di migliaia di cause che i cittadini romani potrebbero attivare utilizzando l’apposito modulo predisposto dall’aduc.

 

Fonte: www.aduc.it


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *