La XXII edizione di Orticola con il tema “Le piante italiane per il giardino italiano”

//   2 maggio 2017   // 0 Commenti

1-orticola

2 Roberto Brivio Sforza 300x224

Gianluca Brivio Sforza, Presidente Orticola Lombardia

Torna come ogni anno Orticola, la più importante vetrina per il vivaismo di ricerca italiano, un percorso verde alla scoperta di giovani talenti e piante insolite, rare e dalle mille proprietà, le associazioni di botanici, ma anche di semplici collezionisti appassionati, i “fioriti ingressi verdi”, la “curiosa”  fontana, le giurie, i momenti d’incontro, i servizi per i visitatori… e fa rivivere “Il Giardino Fiorito”, storica rivista di settore, nata già nel 1931 e dagli anni cinquanta organo ufficiale della Società Orticola di Lombardia. E’ anche un grande evento mondano, dove le signore e tutti i partecipanti indossano cappelli dalle forme più strane e bizzarre.

L’ appuntamento a Orticola è da venerdì 5 a domenica 7 maggio 2017 dalle ore 9,30 alle ore 19.00 ai Giardini pubblici Indro Montanelli di via Palestro a Milano (www.orticola.org)Sarà presentata ufficialmente anche il nuovo ibrido “Rosa di Brera”, dal color magenta con risvolti crema (Vivaio Rose Barni) venerdì 5 maggio alle ore 17, e sarà poi messa a dimora nell’Orto Botanico di Brera mentre nelle sale della Pinacoteca di Brera si potrà andare alla scoperta delle rose dipinte, dalla “Madonna della Candeletta” di Carlo Crivelli alla “Madonna del Rosario” del Cerano, “Malinconia” di Francesco Hayez e altri ancora (www.pinacotecabrera.org).6 Orticola 300x224

3 Masha Sirago e Roberta Flores Artom 224x300

Masha Sirago e Roberta Flores Artom

Da 22 anni la mostra Orticola, il cui Presidente è Gianluca Brivio Sforza con  Vice Presidente Francesca Marzotta Caotorta –  è un’iniziativa nata per la città, i cui proventi sono destinati al verde cittadino  ed è in quest’ottica che Orticola per Milano da quest’anno si occupa: della sistemazione e della manutenzione del Giardino Perego, del progetto per il “Giardino di Palazzo Reale” e con CityLife dell’ampliamento degli Orti Fioriti. Anche uno spazio verde dove scoprire i  giardini a tema come la Pergola delle zucche o il Giardino delle infinite-mente e con Ceresio Sim della collocazione delle oltre 50 panchine sparse per la città.

Il 20 e 21 aprile scorso si sono tenute “Le Giornate di Studi di Orticola di Lombardia” 2017 presso Gam, Galleria d’Arte Moderna: http://www.mondoliberonline.it/le-giornate-di-studi-di-orticola-di-lombardia-2017-presso-gam-galleria-darte-moderna/69998/ mentre mercoledì 29 marzo alle ore 12.30 è stato inaugurato ufficialmente il Giardino di Palazzo Reale, il nuovo ambiente verde nel cuore della città realizzato su disegno dell’architetto paesaggista Marco Bay. Il Giardino di Palazzo Reale, ubicato nel secondo cortile affacciato sulla via Francesco Pecorari, è una sorta di “scomposizione” sulla base del giardino simmetrico all’italiana che una volta era presente nel cortile principale di Palazzo Reale, e presenta un giardino pubblico definitivo, attrezzato con panchine e illuminato, con un investimento iniziale che dura nel tempo. Le grandi vasche ospitano platani orientali coltivati a ombrello e un “sottobosco” con ellebori, rose, begonie, mirto. In questo modo si vengono a creare diversi ambienti, inseriti nel verde, che invitano alla sosta. Qui è infatti possibile sedersi e leggere qualcosa, magari anche al termine delle visite alle mostre su al primo piano di Palazzo Reale. Un giorno mi sono seduta a pensare alla bellezza dei fiori e del loro profumo, di quanto possa il loro profumo influire sullo stato d’animo delle persone e anche all’emozione che può suscitare in chi lo sente, e la memoria è andata alla fragranza creata da Rosa Vaia, con note di iris, talco, muschio bianco, rosa centofolia, rosa bianca per un capolavoro unico presentato recentemente a “Esxence 2017”, Salone della Profumeria Artistica a Milano: la fragranza dedicata a Tiffany “Animal academicum” by Masha Sirago ideata da Rosa Vaia: clicca su http://www.mondoliberonline.it/esxence-2017-salone-della-profumeria-artistica-a-milano-la-fragranza-dedicata-a-tiffany-animal-academicum-by-masha-sirago-ideata-da-rosa-vaia/69241/.

8 Masha Sirago ai Giardini di Palazzo Reale 300x224

Masha Sirago, scrittrice, ai Giardini di Palazzo Reale

7 Masha Sirago e opera darte 224x300

Masha Sirago e opera d'arte da Mostra Tiffany "Animal academicum"

Qui su una panchina del Giardino di Palazzo Reale ho anche incontrato Roberta Flores Artom che mi ha raccontato  della  preparazione del cappello dello scorso anno che mi aveva tanto colpito per la sua “casetta”: “Quando penso ad un cappello x Orticola, naturalmente me ne vengono in mente innumerevoli, posto il tema dato. Magari ne preparo 2 e poi scelgo. Ma spesso strada facendo, abbandono le idee impossibili per concentrarmi su un’ idea realizzabile. Lo scorso anno il tema era il rosa: confesso, colore che non amo. Allora ho guardato fuori dalla mia finestra il mio micro terrazzo: le casette di legno col becchime x gli uccellini han cominciato a frullarmi in testa. Son montata in bici e ho iniziato a girare per negozi per farmi venire delle idee… e per questo, i negozi etnici sono stupendi. I cinesi soprattutto: compro materiale di qualsiasi tipo penso possa essere utile. Coni per frittini da catering di varie misure, tralci di verde fintissimo ma con belle foglie di verdi accattivanti, animali, orecchini, collane per fantomatici abbinamenti e mille altre cose che probabilmente non finiranno mai sul cappello ma che nella mia testa hanno un loro perché. Alla fine da Tiger ho trovato tanti “ingredienti”: margheritine rosa e bianche, una vera casetta rosa con uccellino sopra, non mi sembrava vero (!!), farfalle. A quel punto ho iniziato a montare: ahhh! La base! Già perché di base ci vuole un… Cappello! Ecco. Io non sempre li uso! Per questo in particolare la base era un cache-pot per vaso da fiore in rafia. Quelli che si usano per tenere i vasi appesi in aria nelle canoniche o nei terrazzi più easy, provato in testa nel negozio della mia amica Margherita ( Foglie Fiori e Fantasia) che ogni anno mi sprona a creare un nuovo mondo in testa e mi fa avere il verde e i fiori freschi che poi monto sul…copricapo. A questo punto: aghi, filo, colla, intrecci e fantasia fanno la loro parte. Ed è  tutto un monta e smonta rimonta. Poi all’ora giusta, un jeans una camicia e si si va….all’Orticola!”

9 Giardini di Palazzo Reale 224x300

Giardini di Palazzo Reale

Un pomeriggio di fine aprile lì ai Giardini di Palazzo Reale mi ha anche raggiunto la fashion blogger Federica Baratti che ha scritto “Il mondo visto da Tiffany “Animal Academicum” sul profumo e sul progetto Tiffany “Animal academicum” da me ideato: clicca su http://www.dolcissimame.it/?p=14839. E mentre tra le mani rimiro un’opera d’arte che ho creato per la Mostra Tiffany “Animal academicum” che ha ricevuto l’annullo filatelico nella data 13 dicembre 2016 dalle Poste Italiane, a notifica dell’iniziativa culturale, non posso fare a meno di volare con il ricordo all’immensa gioia provata a gennaio quando ho ricevuto una lettera dal caro Prof. Strinati, vedi Lettera del Prof. Claudio Strinati, storico dell’arte ed ex Sovrintendente del Polo Museale di Roma (1’02″ © copyright Masha Sirago), clicca su: https://www.youtube.com/watch?v=vdlm-99Zd8I.   Ma chi è Tiffany “Animal academicum”? Tiffany, ovvero il ‘cane che fa cultura”, da dieci anni a questa parte interpreta il tempo, attraverso l’arte, con tutte le sue contraddizioni e guarda il mondo con uno sguardo ironico e poetico volto verso la caducità dell’uomo, con i suoi pregi e difetti. Tutto questo si esprime attraverso la fotografia, la scultura, la pittura, i video, i racconti. Le opere d’arte formato francobollo da me ideate, le piccole sculture in terracotta e gesso ispirate al mondo della cagnolina maltese Tiffany e tutte le altre opere esposte sono frutto dell’indagine amorevole e analitica sul rapporto ancestrale ‘cane-padrone’, come riporta l’Adnkronos: http://www.adnkronos.com/cultura/2017/01/05/cagnolina-degli-aforismi-masha-sirago-tiffany-mostra-milano_6kIC0HNVz1r5VDmRJv0fnK.html. Leggi anche Allo Spazio Filatelia Milano in mostra le opere in formato francobollo di Tiffany “Animal academicum” con cartolina postale e annullo filatelico: http://www.mondoliberonline.it/allo-spazio-filatelia-milano-in-mostra-le-opere-in-formato-francobollo-di-tiffany-animal-academicum-con-cartolina-postale-e-annullo-filatelico/67042/. Tiffany “Animal academicum” racconta anche perché mandare un fiore a una donna, in “Flora, fauna e Tiffany”:  http://www.mondoliberonline.it/flora-fauna-e-tiffany/30008/

4 Tiffany 300x224

Tiffany "Animal academicum" (scultura in gesso by Masha Sirago)

Ma torniamo a Orticola, sempre più ricco il Fuori Orticola, con iniziative nei giorni di mostra, che spesso proseguono oltre, come: Orticola al Museo, dove ai partner del 2016, Gallerie d’Italia, Museo Bagatti Valsecchi, Museo Poldi Pezzoli, Orto Botanico, Palazzo Reale e Pinacoteca di Brera, si affiancano la GAM, il Triennale Design Museum e il MUBA, Museo dei Bambini Milano.

Le Vetrine del Fuori Orticola, allestimenti speciali, feste dedicate, sorprese e sconti per ricreare in giro per la città la stessa atmosfera della mostra-mercato e proseguire insieme nello scopo primario dell’associazione: prendersi cura del verde di Milano. A spasso in via Fiori Chiari, in collaborazione con l’Associazione Commercianti di via Fiori Chiari, il mensile Marie Claire Maison e il contributo di CityLife. I percorsi nella biovarietà botanica a Villa Lonati. I pomeriggi animati dello Swiss Corner di piazza Cavour a cura del mensile Gardenia.

5 Orticola 300x224Per le giornate di venerdì 5 e sabato 6 maggio, si esibiranno i giovani diplomandi del prestigioso Conservatorio Verdi di Milano. La prima giornata vedrà alternarsi quattro gruppi formati da promettenti studenti del dipartimento di musica classica, mentre sabato sarà la volta di tre gruppi formati da giovani che si apprestano a diventare protagonisti  della scena musicale Jazz milanese.

Per altre info: www.orticola.org

Masha Sirago, ph © copyright Masha Sirago/ReportersAssociati&Archivi, mashasirago@gmail.com - www.mashasirago.com


Tags:

Brera

Claudio Strinati

Francesca Marzotta Caotorta

Gianluca Brivio Sforza

Giardini Indro Montanelli

Masha Sirago

milano

Orticola

Orto Botanico

Roberta Flores Artom

Rosa di Brera

Rosa Vaia

Tiffany Animal academicum


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *