La “Sinfonia in La” di Gino Marinuzzi in Auditorium, il Maestro Giuseppe Grazioli dirige laVerdi

//   2 maggio 2017   // 0 Commenti

giuseppe-grazioli-e-laverdi

Doppio appuntamento venerdì 5 (ore 20.00) e domenica 7 maggio (ore 16.00), all’Auditorium di Milano.  Sul palco di largo Mahler, la bacchetta di Giuseppe Grazioli, specialista e studioso del sinfonismo nazionale del “Secolo breve”, dirige l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi proponendo la (ri)scoperta di un’opera piena di passione e inventiva: la Sinfonia in La di Gino Marinuzzi. Carismatico direttore d’orchestra, concertatore di raffinata e articolata cultura e valido compositore, Marinuzzi fu certamente un grande protagonista tout court della vita musicale e culturale italiana della prima metà del secolo scorso.

In apertura, la locandina è completata – in perfetto sincronismo – da alcune trascrizioni per orchestra di Ottorino Respighi, contemporaneo di Marinuzzi: Chopin (Polacca op. 40 n. 1), Rossini (Rossiniana), infine Bach (Preludio e fuga BWV 532).

Programma

Questo 18° programma della stagione principale de laVerdi è un divertente pot pourri per orchestra: testimonia la rinascita della grande tradizione italiana strumentale e orchestrale che, all’ombra del melodramma, si sviluppò nei primi del Novecento.

Il piatto forte è rappresentato dalla Sinfonia in La di Gino Marinuzzi (Palermo, 1882 – Milano, 1945), apprezzatissimo direttore d’orchestra e più volte direttore del Teatro alla Scala: una composizione moderna e raffinata che testimonia grande capacità di orchestrazione e disinvolta inventiva. Fu composta a Milano, sotto i bombardamenti alleati, ed è stata da poco riscoperta, come molti lavori di Marinuzzi, poiché le matrici incise per la tedesca Telefunken andarono distrutte durante il secondo conflitto mondiale. È una appassionante composizione ispirata alla letteratura classica: dopo un primo movimento Apertura, il secondo movimento viene chiamato Georgica in onore a Virgilio e il terzo Ditirambo, finale dalla ritmica prodigiosa e irregolare che ricrea l’atmosfera dei riti dionisiaci dell’antica Grecia.

Come preludio all’opera di Marinuzzi, verranno presentate alcune trascrizioni per orchestra di Ottorino Respighi, contemporaneo di Marinuzzi e grandissimo orchestratore, noto per i suoi poemi sinfonici ma non altrettanto per questi grandi esercizi di abilità pura, che trasformano in partiture orchestrali i brani più vari, da Bach a Chopin fino alla Rossiniana,  fantasia sinfonica su temi di Rossini: una forma ottocentesca tutta italiana di divertimento per orchestra.

Info: (Biglietti: euro 36,00/16,00; info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar/dom, ore 10.00/19.00, tel. 02.83389401/2/3; on line: www.laverdi.org o www.vivaticket.it).

Masha Sirago, ph © copyright Masha Sirago/ReportersAssociati&Archivi, mashasirago@gmail.com

 

 


Tags:

Auditorium

concerto

Gino Marinuzzi

Giuseppe Grazioli

LaVerdi

Masha Sirago

milano

musica classica

Sinfonia in La


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *