IL MAGO DELLA DISTILLAZIONE DELL’ OLIO ESSENZIALE DI PINO MUGO

//   18 febbraio 2014   // 1 Commento

2afoto art.73°DSC08031foto 73°art.DSC081131 1024x768L’Azienda di Franz Niederkofler, Bergila, si trova nei pressi del lago d’Issengo, nella Val Pusteria. Tutto è iniziato nel 1912 quando il nonno ha costruito la distilleria in mezzo al bosco: in estate distillava e durante il periodo invernale provvedeva a vendere i prodotti nei masi di montagna; si trattava in effetti di uno scambio merci per procurarsi il cibo. Più difficoltoso è stato per il padre perché nel ’42, durante la guerra, erano rimaste solo le donne, la produzione fu molto ridotta e la distilleria rimase chiusa per lungo tempo, dato che il trasporto dei fasci di pino mugo avveniva con gli uomini e i cavalli.

Negli anni ’60 il papà iniziò a produrre anche unguenti e così poterono incrementare le vendite visto che il turismo, nella zona, aveva preso più campo.

Intorno al 1984 c’è stata una bellissima e costruttiva  prospettiva di vita nella famiglia Niederkofler, Franz accettò di proseguire la tradizione familiare in seguito alla proposta intelligente del padre: “prendi tu in gestione l’Azienda, operando come meglio credi, io rimango comunque qui pronto a consigliarti e a darti il mio aiuto nel qual caso tu lo desideri”. Per Franz questa è stata una grande spinta, una grande libertà e una grande soddisfazione; egli infatti afferma che è necessario cercare di realizzarsi tra i venti e i trent’anni, perché è il momento in cui si ha un’energia enorme. A cinquanta non le realizzi più le tue cose, sopratutto se i genitori rimangono sempre al comando.

Voler essere in un certo modo solo per compiacere le aspettative altrui conduce a sentirsi sempre sbagliato e andare incontro ad una sconfitta, sabotando, di conseguenza, il proprio benessere, quindi mettersi in gioco senza condizionamenti familiari porta ad una considerevole autostima. La sfida si trasforma in un’occasione per temprarsi, concentrarsi sulla crescita personale e apprendere, inoltre, come attingere alle risorse che possediamo per essere in sintonia con la nostra vera natura.

Ognuno di noi detiene una propria unicità e va rispettata!

Nel suo laboratorio di estrazione Franz ha improntato l’attività adottando la filosofia del “poco ma buono”, cioè di non fare troppi prodotti, ma prodotti di altissima qualità, sfruttando soprattutto le materie prime del luogo. Senza dubbio, egli dichiara, mi occorrono pure altri materiali per fare delle miscele, tipo gli oli vegetali o le essenze di agrumi che io non posso produrre e a tal proposito ho scelto la collaborazione di aziende che seguono i miei stessi rigori.

Questo fitopreparatore conosce esattamente il tempo balsamico, le lune, le modalità di conservazione del materiale fresco, trasformando la droga nei principali fitoderivati che saranno, così, ricchi di principi attivi.

Da ragazzino, racconta ancora Franz, davo il mio aiuto d’estate in distilleria mentre i miei amici andavano a divertirsi, è stato faticoso e il ricordo di questo impegno ha procurato in me molta indecisione quando mio padre, più tardi,  mi ha dato la possibilità di subentrare nell’Azienda, perché il futuro in questo campo mi sembrava molto incerto; poi  però insieme alla persona che sarebbe diventata in futuro mia moglie ci siamo sostenuti reciprocamente nell’impresa, ho continuato a studiare, a fare pratica, a distillare, per voler creare a tutti i costi un prodotto di nicchia.  E presto il feedback è arrivato: le persone oggi richiedono principalmente la qualità!

Attualmente Franz riesce a mantenere persino un gradevole stile di vita personale, comunicando benessere anche ai suoi collaboratori. Sono un team a tutto tondo, senza distinzione tra titolare e dipendente.

Lavorare con il sorriso, con  il rispetto per il lavoro altrui e con l’energia giusta significa garantire  il risultato di un prodotto finale eccellente.

In più tradizione, conoscenza, esperienza producono un accordo armonico che si trasforma in una sinfonia alchemica.

Il pino mugo (Pinus mugo o pumilio)  è un albero a cespuglio, protetto in molte aree delle alpi del Sudtirol, svizzere e austriache. La raccolta viene effettuata solo in certi periodi dell’anno e regolamentata dalle guardie forestali.

Si ottiene l’olio distillando, in corrente di vapore, gli aghi e i rametti. Un’ottima  distillazione richiede tempo, passione e acqua pura di sorgente.

L’orto medicinale bio dell’Azienda Bergila permette di utilizzare le piante nella loro freschezza, e vengono raccolte a mano quando le virtù sono intatte. Le fragranze biologiche prive di ingredienti chimici hanno la peculiarità  di possedere una purezza naturale che ti metterà in sintonia con il mondo vegetale e con il tuo mondo psichico, aiutandoti a stemperare gli stati d’animo negativi e a schermarti dagli agenti esterni (virus & company).

Questo olio essenziale favorisce l’irrorazione sanguigna, è espettorante per tosse e bronchite, mitiga le congestioni nasali. Viene inoltre utilizzato per purificare l’aria  perché trasmette un senso di fresco e pulito, così migliora la respirazione.

Alcune gocce di olio le possiamo impiegare nella sauna, nella vasca da bagno, per maniluvi e pediluvi, nei contenitori di acqua che si applicano ai termosifoni, o per aromatizzare liquori, caramelle e miele.

Il profilo olfattivo di questa essenza è chiaramente rivolto ad un aspetto di delicatezza balsamica, con nota finale di legno resinoso.

Molteplici sono le preparazioni erboristiche che possiamo acquistare nell’Azienda Bergila, come ad esempio tisane, sciroppi, creme, unguenti, balsami, oli essenziali, estratti idroalcolici e tanto altro ancora. Vi consiglio vivamente di andare a scoprire personalmente  questa farmacia naturale.

***   ***   ***

“…Dalla terra il Signore fa spuntare erbe medicinali e chi ha buon senso non le rifiuta. Dobbiamo riconoscere questa forza medicinale ricordando che un bastone ha reso dolce l’acqua del deserto…” (Siracide 38,4).

 

Giulia Zeroni

 


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. By marina, 15 luglio 2018

    complimenti per il bellissimo articolo e per la storia del Sig.Franz………..
    Marina

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *