La mostra “Van Gogh. L’uomo e la terra” a Palazzo Reale a Milano, prorogata al 15 marzo

//   9 marzo 2015   // 0 Commenti

1 foto principale van Gogh -  foto Masha Sirago

1 Autoritratto Vincent van Gogh olio su cartone cm328x24 1887 e1425922033627 225x300

Autoritratto - Vincent van Gogh (olio su cartone, cm32,8x24, 1887) - foto Masha Sirago

La mostra “Van Gogh. L’uomo e la terra”, a Palazzo Reale a Milano, aperta dal 18 ottobre scorso, posticipa la sua chiusura di una settimana: da sabato 7 a domenica 15 marzo, e prolunga eccezionalmente gli orari di apertura al pubblico restando aperta tutti i giorni dalle ore 9.30 fino a mezzanotte (con ultimo ingresso in biglietteria alle ore 23.00).

4 mostra van Gogh foto Masha Sirago 300x225

foto Masha Sirago

Curata da Kathleen Adler in collaborazione con Kröller-Müller Museum di Otterlo e realizzata anche grazie al contributo del Gruppo Unipol, main sponsor dell’evento, “Van Gogh. L’uomo e la terra”, con le sue 47 opere – tra cui alcuni capolavori assoluti quali “Autoritratto” (1887), “Ritratto di Joseph Roulin” (1889) e “Paesaggio con covoni e luna che sorge” (1889) -

6 Contadine che raccolgono patate olio su tela cm315x425 1885 di Vincent van Gogh foto Masha Sirago 300x225

Contadine che raccolgono patate (olio su tela cm31,5x42,5, 1885) di Vincent van Gogh - foto Masha Sirago

indaga il profondo rapporto tra il celeberrimo artista olandese, la Natura e la Terra. Un percorso espositivo inedito e articolato in 6 sezioni che mette in relazione le opere esposte con il tema dell’Esposizione Universale “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, dimostrando quanto l’interesse dell’artista per i cicli della terra e quelli della vita dell’uomo abbiano profondamente influenzato tutta la sua poetica. “Nella vita di Vincent, eternamente in movimento, precario, tormentato, incapace di mettere radici, di adeguarsi alle convenzioni della società e in perenne conflitto anche con la famiglia, esiste un unico legame costante e indissolubile: quello con la terra e le sue fatiche” scrive a proposito di Van Gogh la curatrice Kathleen Adler.

2 Ritratto di Joseph Roulin Vincent van Gogholio su tela cm 65 x 539 1889 foto Masha Sirago e1425922210934 225x300

Ritratto di Joseph Roulin - Vincent van Gogh(olio su tela, cm 65 x 53,9, 1889) - foto Masha Sirago

Nella lettera al fratello Teo di lunedì 4 agosto 1884, Neunen, Vincent van Gogh scrive “Ho fatto una composizione della mietitura per un tizio di Eindhoven che vuole decorare una sala da pranzo. Voleva fare una serie di vari santi. Io gli ho suggerito – che simbolizzassero allo stesso tempo le quattro stagioni – non potessero solleticare l’appetito della brava gente, che si dovrà sedere a quel tavolo, più che non i personaggi mistici di cui sopra” e inoltre, nella lettera di domenica 11 febbraio 1883, L’Aja, “Nell’amore così come in tutta la natura c’è un appassire e un rifiorire, ma non una morte definitiva. La marea si alza o si abbassa, ma il mare resta il mare. E nell’amore, che sia per una donna o per l’arte, ci sono momenti di sfinimento e debolezza, ma non un disincanto duraturo”.

5 lettere di Vincent van Gogh foto Masha Sirago 300x225

lettere di Vincent van Gogh - foto Masha Sirago

3 Paesaggio con covoni e luna che sorge Vincent van Gogh olio su tela cm 72x913 1889 foto Masha Sirago 300x225

Paesaggio con covoni e luna che sorge - Vincent van Gogh (olio su tela, cm 72x91,3, 1889) - foto Masha Sirago

Van Gogh cerca nel mondo contadino, nelle creature semplici e pure, come quel postino che lo andava a trovare tutti i giorni in manicomio e cantava la Marsigliese, il senso della vita e delle cose. Lo trova nelle fatica, nel duro lavoro. Come i contadini e i pescatori che ritrae perché, come scrive sempre al fratello, suo destinatario preferito, “Noi altri dovremmo invecchiare lavorando duramente, ed ecco perché allora ci deprimiamo quando le cose non vanno”.

L’allestimento della mostra è a firma dell’architetto giapponese Kengo Kuma. La mostra è promossa dal Comune di Milano – Cultura, è organizzata e prodotta da Palazzo Reale, Arthemisia Group, 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE.

(Masha Sirago, masha.sirago@tiscali.it – foto ©copyright Masha Sirago)


Tags:

arte

lettere

Masha Sirago

milano

mostra

Palazzo Reale

Teo

Van Gogh

Vincent van Gogh


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *