La Mostra di Venezia in versione hot con il nudo integrale della Bellucci

//   23 agosto 2011   // 0 Commenti

monica_bellucci

Tra le più attese, la lunga scena di nudo integrale di Monica Bellucci nel nuovo film di Philippe Garrel “Un été brûlant” .

Altro nudo, ma stavolta al maschile, lo promette “Shame” , film in odor di scandalo di Steve McQueen. Il protagonista, Michael Fassbender, apparirà in più di una scena senza veli. Inevitabile il gioco al paragone con il nudo di Stefano Accorsi in “Ovunque sei” di Michele Placido, vero tormentone nell’ edizione 2004 della Mostra.

Fassbender farà parlare il Lido anche per la sua altra interpretazione del concorso, quella dell’ atteso “A Dangerous Method” di David Cronenberg, che racconta le vicende dei due padri della psicanalisi, Sigmund Freud (Viggo Mortensen) e Carl Jung (Fassbender), e del loro rapporto con la bellissima paziente e allieva, Sabina Spielrein (Keira Knightley), una delle prime donne analiste. Jung-Fassbender non solo va a letto con la sua paziente ma si lascia da lei condurre sul terreno sadomaso: la scena clou, secondo i rumors, è quella in cui Keira-Sabina si fa frustare da un eccitatissimo Jung.

Nella sezione Orizzonti da tener d’ occhio il film australiano “Hail” di Amiel Courtin-Wilson, viaggio nei commerci di ogni tipo, anche sessuali. E non sarà una fiaba per bambini Pollicino, ovvero Le Petit Poucet di Marina de Van, che pare proporrà il più scandaloso orco della storia del cinema che si divora con diletto da gourmet le sue figliole.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *