La Juve incontra l’Innominabile

//   2 ottobre 2012   // 0 Commenti

Lucescu

Provateci voi a pronunciare correttamente lo Shakhtar Donetsk…innominabile, appunto, ma non come l’Innominato manzoniano o come un mistico riferimento, no: letteralmente impronunciabile, a patto di non voler fare la doccia agli sfortunati “dirimpettai”.

Juventus-Shakhtar Donetsk, dunque: questa sarà la 2° gara dei Campioni d’Italia nel girone di Champions League.

Della squadra torinese sappiamo tutto, o quasi: dovrebbero infatti inventare una scommessa a parte…”quali saranno gli attaccanti titolari della Juve?” Una sorta di toto-(bianco)-nero.

Vucinic sembra sicuro del posto da titolare, mentre Quagliarella, Giovinco e Matri si contendono la “seconda maglia”, con quest’ultimo che pare avvantaggiato. E Bendtner? Oggetto misterioso, come Elia l’anno scorso…

Gli impronunciabili invece? La squadra ucraina è allenata da una vecchia conoscenza del calcio italiano: Mircea Lucescu, c.t. nato in Romania e cresciuto, senza gloria, tra i campi di Pisa, Reggiana, Brescia e persino Inter. Dopo la sciagurata esperienza nerazzurra “si esiliò” per qualche anno in Turchia, ma è in Uraina che ha finalmente trovato casa: dal 2004 ad oggi ha vinto ben 6 campionati nazionali, con l’apice che è giunto nel 2009 quando ha condotto i nero-arancio ad una storica vittoria nella finale di Europa League ad Istanbul (2-1 al Weder Brema, ma solo nei tempi supplementari).

In Ucraina il campionato è iniziato in leggero anticipo rispetto alla Serie A (per ovvi motivi meteorologici): dopo 10 giornate lo Shakhtar è ancora, incredibilmente, a punteggio pieno! 3o punti in 10 partite, 10 vittorie, 34 reti segnate e soltanto 5 subite…una vera corazzata! In Ucraina non hanno praticamente rivali, con la Dinamo Kiev già distaccata di 6 punti. Nell’esordio stagionale in Champions League, hanno vinto per 2-0 in casa la sfida tra le squadre più impronunciabili d’Europa: Shakhtar Donetsk-Nordsjaelland.

Partita in bilico, quindi? Non sembrano di questo parere gli addetti ai lavori, che vedono comunque favorita la squadra italiana, stasera di scena sul proprio campo a Torino. Quota 1,50 per la vittoria bianconera, addirittura 6.50 per il colpaccio della vecchia volpe rumena ed un netto 4.00 perun’equa ripartizione del bottino (pareggio).

Sarà una partita brillante o purtroppo noiosa? Su questo regna l’indecisione, ma io sono piuttosto ottimista a riguardo, quasi come per Inter-Fiorentina. Potrebbe essere proprio questo il copione: laJuve, favorita, farà la partita, ma dovrà comunque essere attenta a non concedere spazio ai tanti sudamericani che riempiono la rosa ucraina: talento e velocità non le mancano di certo.

Conoscendo Lucescu si potrebbe però persino pensare che possa venire a Torino con idee “bellicose”: gli impronunicabili sono abituati ad attaccare, non a difendere…un po’ come la Roma di Zeman, che faccia la stessa fine? Un’altra ipotesi da non scartare, vista l’ottima forma degli uomini di Conte…

Concordando con i bookmakers sulla probabile vittoria interna, la Juventus non può infatti permettersi di perdere preziosi punti in casa contro l’attuale capolista del suo girone, proviamo a pronosticare il risultato esatto di una partita che credo (e spero) possa risultare gradevolmente frizzante.

Le quote non sono per niente entusiasmanti, con il 3-0 che pagherebbe solo 10:1…come a dire: quasi scontato! Io ipotizzo un bel 3-1 a quota 12.00 e (perchè no?) un altro 4-1 sulla ruota di Torino, oggi a quota 23.00

Una curiosità: l’ultima partita di Lucescu sulla panchina dell’Inter fu per lui fatale, la dirigenza non digerì infatti l’incredibile 4-0 incassato dalla Sampdoria…chissà quanti goal ti aspettano stasera, di nuovo in Italia, caro vecchio Lucescu. La foto in testa all’articolo ritrae sia Lucescu che Conte. Ma come, non lo vedete? E’ quell’omino vestito di blu, se vi sforzate potete persino vedere che manda un sms…

I CONSIGLI PER LE ALTRE PARTITE DI STASERA:

Spartak Mosca-Celtic: scontro gelido, scelgo il segno “1″ (quota 1.50)

Nordsjaelland-Chelsea: quasi scontato, “2″ fisso (quota ignobile: 1.35)

Valencia-Lille: da non giocare assolutamente

Benfica-Barcellona: pazzo Barça…proviamo l’ 1X (quota rischiosa: 2.40)

BATE Borisov-Bayern Monaco: senza dubbi, “2″ tutta la vita (quota pessima: 1.35)

Galatasaray-Braga: i turchi non faranno lo stesso errore dell’Udinese: gioco l’ “1″ (quota 1.80)

Cluj-Manchester United: io non mi fiderei di questo “2″ (quota 1.65)…e ho detto tutto!


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *