Il Governo ha deciso di privatizzare Tarom

//   25 agosto 2011   // 0 Commenti

tarom

tarom2

Airbus A310 in dotazione alla Tarom

Nella seduta di ieri presieduta dal premier Emil Boc il governo romeno ha deciso di precedere con il piano di privatizzazioni delle aziende statali a cominciare dalla compagnia aerea di stato Tarom. La decisione è stata accolta con sorpresa dal mondo finanziario dopo che nel giugno scorso era stata tolta dalla lista delle aziende in via di privatizzazione.

La collocazione sul mercato avverrà attraverso una IPO alla Borsa Valori di Bucarest e saranno offerte azioni per un massimo del 20% del capitale. Ad oggi la Tarom è detenuta al 97% dal Ministero dei Trasporti, dalla società aeroportuale Herni Coanda e da Romatsa con quote paritetiche dell’1,5%.

La flotta operativa della compagnia è composta da 26 aeromobili di cui 11 Boeing, 6 Airbus e 9 ATR che coprono sia le rotte interne che quelle rotte internazionali. Oltre cento le destinazioni disponibili grazie agli accordi di cooperazione con le compagnie aderenti a SkyTeam, tra cui ricordiamo Alitalia, Air France-KLM, Delta ed Aeroflot.

Gli ultimi dati finanziari disponibili disegnano un quadro in chiaroscuro infatti se l’esercizio 2010 si è chiuso con una perdita di 78 mln di euro su una cifra di affari di quasi 310 mln ( +15% rispetto al 2009 ) dovuta soprattutto alle maggiori spese per il carburante, il numero di passeggeri trasportati è cresciuto del 23,6 % arrivando a 2,2mln mentre la quota di mercato si è attestata al 22,4% rispetto al 19,7% dell’anno precedente arrivando ad operare  quasi 18.000 corse.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *