Jaguar XKR-S Convertibile, la più potente di sempre

//   17 novembre 2011   // 1 Commento

jaguar XKR-S Convertibile

GUARDA IL VIDEO DELLA PROVA SU STRADA

550 CV (405 kW), 680 Nm di coppia massima, velocità massima di 300 km/h e accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi. Numeri da capogiro che proiettano direttamente nella storia del marchio Jaguar la nuova XKR-S Convertibile. Il bolide, infatti, è la più potente e veloce Gran Turismo cabriolet mai costruita dal marchio inglese. Il segreto è nel cuore di questa sportiva: sotto il cofano romba un AJ-V8 GENIII sovralimentato da 550 CV (405 kW) e 680 Nm di coppia massima che, nonostante la sua potenza, eroga appena 292 g/km di emissioni di CO2. A cotanta velocità si abbina un’elevata rigidità torsionale garantita dall’architettura in alluminio legger, e tanta agilità, precisione e controllo grazie all’aggiornamento del sistema di sospensioni anteriori e posteriori. Dunque, prestazioni esplosive sotto ogni punto di vista, ma anche tutte quelle caratteristiche che da sempre contraddistinguono le decapottabili (a proposito, la capote si apre e chiude in appena 18 secondi) del giaguaro: coinvolgente guidabilità, comfort rilassante e lusso discreto.

Design

Il grande lavoro fatto con il Computational Fluid Dynamics, nella galleria del vento e su pista, hanno portato ai cambiamenti stilistici e aerodinamici adottati dalla XKR-S Convertibile. Questi svolgono una funzione fondamentale nel mantenimento della stabilità in una vettura cabriolet in grado di raggiungere i 300 km/h.
Queste modifiche aerodinamiche donano al frontale della vettura un aspetto emozionante e audace. Le caratteristiche linee verticali scendono dai bordi della presa d’aria ovale fino al nuovo paraurti che incorpora una presa d’aria più ampia e più bassa, un ripartitore in fibra di carbonio e i convogliatori laterali raddoppiati. Ai bordi del paraurti, elementi verticali incanalano l’aria sotto i lati della vettura lungo i nuovi sottoporta, che servono sia ad appiattire il flusso d’aria orizzontale e sia ad enfatizzare il ribassamento di 10 mm rispetto l’altezza da terra.
Un’esclusiva ala posteriore con inserto in fibra di carbonio lavora in abbinamento con un convogliatore posteriore dotato di diffusore in fibra di carbonio. Il risultato è una riduzione complessiva della portanza del 26% e una bilanciata aerodinamica anteriore e posteriore che mantiene la vettura perfettamente incollata alla strada.
I cambiamenti esterni sono evidenziati dall’utilizzo di un colore nero lucido per le parti in metallo, in abbinamento con le finiture scure dei cerchi in lega leggera forgiata Vulcan da 20″, attraverso i quali è possibile vedere le pinze freno Jaguar High Performance rifinite in colore rosso o in un discreto canna di fucile. La XKR-S Convertibile è disponibile in una gamma di sei colori, che comprendono il Polaris White e il British Racing Green, un tributo alla tradizione sportiva Jaguar. La capote, rivestita di materiali fonoassorbenti, si apre e si stiva in appena 18 secondi ed è stata testata alla massima velocità dell’auto. E’ disponibile di serie in colore nero, con altri sei colori a disposizione come optional.

Prestazioni

L’integrità meccanica del celebre motore a benzina AJ-V8, giunto alla sua terza generazione, ha fatto sì che gli ingegneri Jaguar potessero sviluppare la potenza e la coppia necessaria per la XKR-S. L’avanzata architettura del motore AJ-V8 interamente in alluminio incorpora un sistema d’iniezione diretta a getto guidato e la fasatura variabile delle valvole per ottenere una grande efficienza ed una potenza prodigiosa. Il compressore a doppia turbina tipo Roots è del 20% più efficiente a livello termodinamico rispetto al predecessore e con i suoi due intercooler si trova immerso nella “V” dei cilindri.
Il risultato sono 550 CV di potenza e 680 Nm di coppia, ovvero 40 CV e 55 Nm in più rispetto alla XKR; ciò ha comportato una revisione dei consumi di carburante e un incremento del flusso dei gas di scarico attraverso l’uso di un sistema attivo.

Dinamica

Fin dall’inizio la XK è stata concepita come un modello convertibile; in questo modo gli ingegneri Jaguar hanno potuto applicare le modifiche adottate dalla XKR-S Coupé anche sulla Gran Turismo cabriolet senza comprometterne le prestazioni, l’agilità e la raffinatezza.
Jaguar è stata tra le prime case costruttrici ad utilizzare l’alluminio nelle vetture di serie e la massa ridotta di questo metallo, insieme all’elevata resistenza alla trazione, contribuiscono alle grandi capacità della XKR-S. Un peso in ordine di marcia di 1.800 kg ed una rigidità torsionale di 16.500 Nm per grado offrono agli ingegneri Jaguar una solida base su cui applicare gli specifici cambiamenti in grado di dare vita alla convertibile più coinvolgente di sempre.
Le sospensioni anteriori e posteriori sono state aggiornate. Una nuova articolazione dello sterzo nel doppio braccio trasversale anteriore aumenta la rigidezza di campanatura del 23% e offre un grado maggiore di precisione e di risposta dello sterzo. Per aumentare la stabilità e il controllo, l’Active Differential è stato potenziato per ridurre la sensibilità dello sterzo alle alte velocità.
I supporti superiori degli ammortizzatori posteriori sono stati ulteriormente irrigiditi rispetto alle modifiche già apportate sulla XKR-S Coupé, mentre per una maggiore agilità è stato ottimizzato l’effetto sterzante delle ruote posteriori. La flessibilità anteriore e posteriore è stata aumentata del 28% ed uno specifico programma Adaptive Damping sviluppato per la XKR-S massimizza il controllo della vettura, la trazione e l’aderenza.
Le masse non sospese sono state ridotte di circa il 5% attraverso l’uso di cerchi in lega leggera forgiati, che offrono anche una maggiore trazione e aderenza grazie agli pneumatici posteriori più ampi che sono stati sviluppati appositamente per la XKR-S, i quali aumentano la dimensione della superficie di contatto dello pneumatico. La XKR-S convertibile è equipaggiata con gomme Pirelli P-Zero (255/35 ZR20 all’anteriore e 295/30 ZR20 al posteriore).
Per consentire al guidatore più appassionato di godere dei benefici di questi cambiamenti, il sistema Dynamic Stability Control è stato appositamente modificato. In modalità Trac DSC, le impostazioni riguardanti la trazione, la stabilità e l’Active Differential, riducono i livelli d’intervento e migliorano le regolazioni a metà curva, permettendo di sfruttare appieno e in tutta sicurezza l’esaltante guidabilità della vettura.
Il sistema frenante Jaguar High Performance montato di serie è più di un equipaggiamento per le seducenti prestazioni dell’auto. I grandi dischi dei freni – 380 mm all’anteriore e 376 mm al posteriore – in abbinamento con le pinze in alluminio ed alle pasticche maggiorate del 44% all’anteriore e del 31% al posteriore rispetto alla XK, offrono una rassicurante sensazione di potenza e stabilità.

Interno

Con la capote riposta, gli interni della XKR-S saranno soggetti a molti sguardi invidiosi come per l’esterno, evidenziando entrambi le grandi prestazioni della vettura.
In esclusiva per i modelli XKR-S, i sedili Jaguar Performance sono rivestiti in pelle e carbonio con poggiatesta integrati, sistemi di ritenuta sportivi, supporti laterali e schienale imbottito per una tenuta in tutta sicurezza del guidatore e del passeggero durante le curve ad alta velocità. Le 16 regolazioni, il riscaldamento dei sedili, insieme alla pelle color carbone e al contrasto con il micropiping, rappresentano delle esclusive per questo modello.
Supreme interfacce tattili vengono offerte dal volante a tre razze rivestito in pelle e dai pedali d’acciaio lucido con il marchio Jaguar stampato in rilievo. Altre superfici pregiate comprendono una delicata colorazione per gli interruttori e una consolle centrale in nero lucido. L’esclusiva finitura alluminio scuro viene offerta di serie, mentre quella Piano Black è disponibile come optional.


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. Pingback: Jaguar XKR-S Auto Sportiva dell’anno 2011

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *